Condividi

DESIGN E TECNICA TRA CONTRASTI DI CHIAROSCURO. IL NUOVO A.LANGE & SOEHNE 1815 CRONOGRAFO E’ UN CONCENTRATO DI DESIGN E MECCANICA (MONTA IL CALIBRO MANUALE LANGE L951.5). LO INDOSSI E LO “SENTI TUTTO” NELLA SUA SIGNORILE IMPONENZA IN GRADO DI ACCOMPAGNARTI DISCRETAMENTE DURANTE TUTTA LA GIORNATA.

Provare al polso un orologio A. Lange & Söhne è sempre un’emozione; lo indossi e sei subito catapultato in una realtà fatta di concretezza e belta’ meccanica tangibile. Pur rimanendo fedele ad alcuni dei canoni estetici che caratterizzavano i suoi storici orologi da tasca, come il quadrante simmetrico con piccoli secondi al 3, i minuti crono al 9 e la minuteria Chemin de fer, la Manifattura sassone ci regala un segnatempo dal look armonioso e contemporaneo.

Il 1815 Cronografo (Ref. 414.028) custodisce, in una cassa in oro bianco (39,5 mm x 11,0 mm), il calibro in-house Lange L951.5. Questo movimento meccanico a carica manuale (306 componenti, platine e ponti in alpacca naturale, scappamento ad ancora, bilanciere con sistema antiurto e ponte inciso a mano con molla a collo di cigno e spirale del bilanciere a oscillazione libera realizzata in Manifattura) offre le indicazioni di ore, minuti, piccoli secondi con arresto, cronografo flyback e contatore dei minuti «saltanti esattamente». La frequenza di 18.000 alternanze/ora consente cronometraggi con una precisione al quinto di secondo. L’autonomia di marcia a carica completa si attesta sulle 60 ore.

Grazie al fondello in vetro zaffiro (durezza Mohs 9) è possibile ammirare la ruota di comando che gestisce le funzioni del cronografo, la leva del meccanismo flyback e la chiocciola a gradini per il contatore di minuti saltanti esattamente.

Il quadrante in argento massiccio è declinato nella tonalità del nero inchiostro. Le lancette sono in oro rodiato tranne quella centrale del cronografo, in acciaio rodiato. Sull’anello esterno del display è visibile la scala pulsometrica (suddivisione da 40 a 200 battiti) grazie alla quale, dopo aver misurato il tempo che trascorre per 30 pulsazioni, è possibile leggere la frequenza al minuto sulla scala.

Avvolge il polso con un cinturino in pelle di alligatore cucito a mano, chiuso da una fibbia ad ardiglione in oro bianco.

IL GIUDIZIO DI 0-100.IT

La scelta di optare per un diametro di 39,5 millimetri è azzeccata e certamente in linea con le esigenze del mercato attuale. E’ infatti da considerare un diametro ideale, sia per polsi in rosa, sia per i più “massicci” polsi maschili. Lo spessore, fortunatamente, si fa vedere e sentire consentendoci la visione, grazie al fondello trasparente in zaffiro, su alcuni dettagli del movimento di manifattura, il Lange L951.5, presentato nel 2010.

Da appassionata e da “indossatrice” avrei solo un’osservazione. L’orologio nasce principalmente per leggere l’ora, possibilmente in qualsiasi condizione di luce, pertanto perché non prevedere sulle lancette un tocco, seppur delicato, di materiale luminescente in modo da consentire la lettura anche durante le ore notturne?

ADATTO A CHI

Chi colleziona orologi con passione e consapevolezza non può non vantare un Lange tra i propri gioielli meccanici. Il prezzo di 50.200 euro riflette l’importanza del brand, il calibro di manifattura e l’impiego dei materiali utilizzati (oro bianco per la cassa e argento massiccio per il quadrante).

2017© RIPRODUZIONE RISERVATA