Condividi

EQUILIBRIO SENZA TEMPO. TANKOA YACHTS HA ANNUNCIATO IL DEBUTTO MONDIALE DELL’S501 M/Y VERTIGE AL PROSSIMO MONACO YACHT SHOW 2017 (17-30 SETTEMBRE). I FOCUS? DESIGN CHE NON CONOSCE MODE E VISIONE CONTINUA SUL MARE.

Il nuovo S501 M/Y Vertige, seconda unità del cantiere italiano Tankoa Yachts, farà il suo esordio ufficiale in occasione del prossimo Monaco Yacht Show 2017. L’imbarcazione, costruita interamente in una lega leggera di alluminio 5083, è stata realizzata in collaborazione con Francesco Paszkowski.

Lo scafo numero uno dell’S501, lungo fuori tutto 49,90 metri e largo massimo 9.40 metri, dispone di sei cabine di cui: una cabina armatoriale e una suite master sul ponte principale, 2 cabine Vip e 2 Ospiti sul ponte inferiore, palestra/beach club a prua, home cinema, un garage per il tender di oltre 7 metri, 2 jet sky ed un altro tender di servizio a prua. Da evidenziare che nella cabina armatoriale e in quella Vip il livello di rumore rimane al di sotto dei 50 decibel.

Per consentire una visione continua e ottimale sul mare si è fatto un ampio uso di vetrate a tutta altezza con murate abbassate nel salone principale oltre a prevedere terrazze laterali apribili lunghe tre metri sia nella cabina armatoriale sia a poppa nel salotto all’aperto.

La prima prova in mare, avvenuta con un vento di tramontana da 25 fino a 30 nodi (solitamente ci si basa su 5 nodi di vento e mare calmo), ha dimostrato la stabilità dello yacht anche disattivando le pinne stabilizzatrici. La velocità massima raggiunta con un carico del 60 per cento è stata di 16,5 nodi. L’S501 (2x kW 746, 1.600 rpm, 8V4000M54R, TIER III) ha un’autonomia di oltre 5.000 miglia nautiche a 13,5 nodi di velocità.

2017© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Nata e cresciuta a Milano, dopo gli studi linguistici ha maturato numerose esperienze nei settori della moda e dell’editoria. La passione per i viaggi, per il bello e per tutto ciò che rende speciale l'universo del "bien vivre", l’hanno portata a trasformarsi in una deliziosa e tagliente “penna” dal tocco creativamente poetico nel mondo della Dolce Vita, degli orologi meccanici e delle auto.