Condividi

0-100.IT PROVA L’AUDI A3 CON L’ALLESTIMENTO PIU’ SPORTIVO. 150 CV, 320 NM, 0-100 IN 8″6 E OLTRE 210 KM/H.

Il segmento C ha la sua regina da oltre 15 anni. L’Audi A3, solo nell’epoca più recente si vede insidiata da concorrenti sullo stesso piano (la BMW Serie 1 o la Mercedes Classe A).

Ma oggi la qualità è una caratteristica fondamentale nella scelta ed allora anche marchi un tempo con un’immagine “cheap” stanno guadagnano posizioni su posizioni nella classifica di gradimento (come la Kia Cee’d).

Bisogna inoltre considerare che ormai le auto sono percepite a tutti gli effetti come dei veri e propri elettrodomestici, da acquistare, utilizzare e buttare.

Il marketing, insomma, può fare miracoli ma è necessario essere credibili e convincenti. Audi fa della qualità il suo paradigma: la sua immagine lussuosa e sportiva è una caratteristica universalmente riconosciuta.

A3: SULLA BRECCIA DAL 1996

L’A3, presentata nel 1996, ha introdotto il concetto di auto Premium nel segmento C e oggi, alla sua terza generazione, è un vero punto di riferimento.

L’ultima evoluzione è stata presentata all’inizio del 2012 e lanciata sul mercato lo scorso settembre 2012. Seguendo la filosofia tipicamente tedesca che vede il prodotto evolversi senza sosta verso nuovi picchi di eccellenza, la nuova Audi A3 compie un vero salto di qualità rispetto al passato:

1. E’ più leggera (e quindi consuma meno)
2. E’ più sicura
3. E’ più confortevole

LEGGEREZZA. I tecnici dell’Audi hanno lavorato molto sui materiali: alluminio per cofano e parafanghi e acciai speciali che permettono di utilizzare lamierati con meno spessore ma con la stessa rigidità.

Il risultato è che la nuova Audi A3 è sostanzialmente invariata nelle dimensioni (solo il passo è stato allungato di 23 mm) ma il peso è diminuito, anche di 80 kg rispetto alla generazione precedente.

SICUREZZA. La scocca a deformazione programmata protegge gli occupanti dell’abitacolo ancora meglio. Il cofano, inoltre, è stato studiato per minimizzare l’urto pedone. In caso d’urto questo si solleva e produce un effetto ammortizzante. Di serie ci sono airbag anteriori, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore.

COMFORT. Sulla nuova Audi A3 ci sono materiali fonoassorbenti di qualità ancora più elevata che migliorano ancora di più il comfort acustico.

SPORTIVA FUORI, SPORTIVA DENTRO, CON ELEGANZA

L’Audi A3 ha una personalità sportiva che si denota anche nell’estetica: frontale basso e largo, dominato dalla classica griglia single frame; linea di cintura netta, scolpita; montante posteriore molto inclinato, spoiler nella parte alta e doppio scarico cromato.

In abitacolo è difficile descrivere l’ambiente interno se non con la qualifica di “elegante e sportivo” (con ancora più enfasi nel caso dell’allestimento AMBITION). La plancia, leggermente rivolta verso il pilota, è molto razionale, essenziale, ordinata, tipicamente “tedesca”.

I controlli sono raggruppati nella parte centrale e partono dalla fila di controlli al centro, proseguono sulla plancetta del climatizzatore e si concludono sul pannello di controllo sul tunnel centrale (da cui si comandano  il navigatore satellitare, l’impianto Audio e le impostazioni dell’Audi Drive Select.

L’atmosfera è resa accattivante dal volante (che su questo esemplare è quello sportivo con base appiattita, lo stesso della Lamborghini Gallardo) dalle prese d’aria di forma aeronautica, dalla leva del cambio in posizione rialzata e vicino al volante.

I sedili, sportivi, offrono una regolazione ottimale per tutti gli stili di guida, fino a poter configurare una posizione molto sportiva: raccolta, con gambe distese e leva del cambio ravvicinata.

SU STRADA

Il motore 2.0 (150 Cv a 3.500 giri e 320 Nm tra 1.750 e 3.000 giri) determina la compresenza di due anime. E’ un propulsore molto efficiente, silenzioso ed elastico, che sa essere docile se utilizzato con uno stile di guida orientato all’economicità, forte quando si richiede un comportamento più sportivo.

Nel primo caso si apprezza il funzionamento regolare e senza strappi, che crea una sensazione di viaggio sul velluto. A velocità regolari o nella guida cittadina, grazie all’ottimo comfort acustico, si crea un’atmosfera comoda e rilassante. Facile, quindi, procedere con un filo di gas ed esaltare il primo grande pregio di questo motore: in consumi. Audi dichiara, infatti, 4,1 l/100 km e durante la prova non è stato difficile mantenersi nei dintorni dei 5 litri.

Il secondo grande valore aggiunto del 4 cilindri TDI Common Rail è la grande riserva di potenza: con ben 320 Nm di coppia, il motore diventa brioso e potente, capace di raggiungere molto facilmente velocità elevate. In quest’ottica gli 8″6 sullo 0-100 sono assolutamente veritieri. La A3 2.0 TDI raggiunge 216 km/h dichiarati, un dato molto interessante per un’auto a gasolio.

Il corpo vettura dell’A3, più leggero rispetto alla generazione precedente (la 2.0 TDI pesa 1.250 kg) è stabile in curva: preciso nell’inserimento dell’avantreno, complice in percorrenza ed efficace in uscita, dove solo un’accelerazione molto violenta crea un caratteristico sottosterzo.

UNICO DIFETTO: NON CI SONO DIFETTI?

L’Audi A3 ti espone all’imbarazzo di doverle obbligatoriamente trovare degli aspetti negativi. Ma francamente, almeno in senso assoluto, su un’auto così sono veramente difficili da trovare:

  1. Ha il fascino carismatico di un prodotto tedesco.
  2. E’ elegante per chi la desidera così. E’ sportiva per chi la sceglie con questo obbiettivo.
  3. Ha un motore con tanti cavalli e consuma davvero poco.

La A3 2.0 TDI Ambition costa 28.850 euro ma, con gli accessori montati su questo esemplare, si superano i 42.000. Per questa cifra sono alla portata anche supercar di alto lignaggio o, peggio ancora, auto storiche da collezione. Con, tuttavia, ben altri costi (manutenzione, assicurazione, bollo, mantenimento…).

Stiamo, in fondo, parlando dell’auto più desiderata del segmento, sintesi di qualità costruttiva, comfort, doti dinamiche.

 

[c5ab_tabs c5_helper_title=\”\” c5_title=\”In pillole\” type=\”tabs\”]
[tab title=”DATI TECNICI”]

Audi A3 2.0 TDI 150 Cv
MOTORE
Motore 4 cilindri in linea
Cilindrata 1.968 cc
Alimentazione Turbodiesel Common-Rail,
Distribuzione Bialbero a camme, 16v
Potenza 150 Cv (110 kW) tra 3.500 e 4.000 giri
Coppia 320 Nm (tra 1.750 e 3.000 giri)
TELAIO
Telaio Scocca autoportante in acciaio, cofano motore e parafanghi in alluminio
Sospensioni ant. McPherson, post. a 4 bracci
Sterzo cremagliera con servosterzo
Freni 4 dischi autoventilanti, ABS, ESP, ASR, EBV
TRASMISSIONE
Trazione Anteriore
Cambio Manuale a 6 marce + RM
DIMENSIONI E PESI
Dimensioni 4.237 x 1.777 (1.966) x 1.421 mm
Peso 1.250 kg
PRESTAZIONI
Velocità max. 216 km/h
Accelerazione 0-100 km/h in 8″6

[/tab]
[tab title=”L’ESEMPLARE IN PROVA”]

ALLESTIMENTO AMBITION (di serie):
listelli sottoporta in alluminio
Rivestimento sedili in tessuto Rally
cerchi in lega 7,5J x17
Pneumatici 225/45 R17
Terminali di scarico cromati
Sedili anteriori sportivi
Appoggiabraccia centrale anteriore
Volante sportivo a tre razze in pelle
Computer di bordo
Audi Drive Select
Radio MMI con schermo da 5,8″
Fari fendinebbia
Assetto sportivo

EQUIPAGGIAMENTI A RICHIESTA
Audi A3 2.0 TDI 150 Cv Ambition 28.850 euro
Audi Active Lane Assist 1.285 euro
Audi Pre Sense Basic 235 euro
Bang & Olufsen Sound System 925 euro 
Bulloni antifurto per cerchi 30 euro 
Cerchi da 18″ in lega con design dinamico 1.690 euro
Chiave comfort 455 euro
Cielo dell’abitacolo in tessuto nero 275 euro
Climatizzatore automatico comfort 645 euro
Combinazione Alcantara/pelle  
Sensore pneumatici 95 euro
Inserti in alluminio Mistral 60 euro
Pacchetto alluminio 190 euro 
Pacchetto Assistenza 1.750 euro 
Pacchetto luci 165 euro 
Pacchetto portaoggetti e vano bagagli 210 euro 
Specchio interno schermato automaticamente 290 euro 
Navigatore sat. MMi plus con MMI touch 2.680 euro
Vernice metallizzata
Volante sportivo con controlli sulle razze 330 euro
Xenon Plus con lavafari 1.130 euro
TOTALE 28.850 euro

[/tab]
[tab title=”ALBUM FOTOGRAFICO”]


[/tab]
[/tabgroup]

2017© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.