Condividi

THAT’S A RIVA. PERCHE’ SULL’ACQUA SI PUO’ ANCHE CORRERE. SVELATO LA SCORSA ESTATE SUL LAGO D’ISEO PRESSO LO STORICO CANTIERE DI SARNICO, ORA IL MOTOSCAFO RIVAMARE, CHE VUOLE AVERE COME STORICO RIFERIMENTO L’ICONICO RIVA AQUARAMA, STA CONTINUANDO LA SUA CONQUISTA DEI SALOTTI NAUTICI DI CUI IL PROSSIMO SARA’ IL BOOT DI DUSSELDORF (21-29 GENNAIO 2017).

Il Rivamare, firmato dal cantiere navale Riva con la collaborazione di Officina italiana design, è un motoscafo lungo 11,88 metri fuori tutto e largo massimo 3,5 metri.

La barca presenta un’elegante livrea blu e vede, come da DNA Riva, l’impiego del legno di mogano. Un omaggio diretto all’Aquarama si ritrova sul ponte dove acciaio e fibra di carbonio incorniciano un fanale notturno che riprende il medesimo presente sull’iconica imbarcazione.

Lo scafo dispone di un salotto, una cucina, un bagno con doccia separata e una camera con letto matrimoniale. Sul retro vi è invece una comoda beach area con una piattaforma facilmente apribile con due lettini appena sopra il livello dell’acqua.

Grazie a un joystick, la barca risulterebbe facilmente manovrabile anche dai meno esperti.

MOTORIZZAZIONE E PRESTAZIONI

Il Rivamare è equipaggiato con un motore Volvo Penta D6 400 che, grazie ai 400 cV che scatena, è in grado di raggiungere una velocità massima di 40 nodi. L’andatura di crociera si attesterebbe invece sui 31 nodi.

2017© RIPRODUZIONE RISERVATA