Condividi

RITORNO AL PASSATO. DOPO QUASI 20 ANNI BMW VUOLE RISPOLVERARE LA SERIE 8, COUPÉ SPORTIVA LUSSO COMFORT E (SI SPERA) PRESTAZIONI. LA CORNICE IDEALE: IL CONCORSO D’ELEGANZA VILLA D’ESTE, CHE ACCOGLIERÀ LA CONCEPT SU CUI SI BASERÀ IL MODELLO DI PRODUZIONE.

A partire dal 1989 e per un decennio BMW commercializza (con non troppo successo) quella che voleva essere la sua prima coupé sportiva di grandi dimensioni: serie 8, corposo motore V12 (il più leggero prodotto in quei tempi), una adeguata potenza di 300 CV e un nuovissimo cambio a 6 rapporti (la concorrenza di vetture sportive prodotte da Ferrari o Porsche usava ancora 5 marce).

Fu tra le prime ad introdurre anche tutta una serie di aiuti alla guida che oggi sono considerati di serie, unendo un look comunque aggressivo e filante, con particolari degni di nota (per esempio i fari a scomparsa) alla comodità che la casa bavarese metteva nelle sue berline.

Forse per il prezzo elevato (oltre 140 milioni delle vecchie lire) rispetto a vere supercar, forse per la mancanza di una reale versione “cattiva” (il famoso prototipo di “M8” non vide mai la luce e solo nel 2010 venne finalmente svelato al pubblico, quasi fosse un segreto da nascondere), il modello uscì di produzione e nessuna coupé sportiva venne prodotta fino all’avvento delle attuali serie 6.

Oggi BMW comunica che nell’ imminente Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, patrocinato propio dalla casa tedesca, verrà esposta la concept della nuova serie 8, che entrerà in produzione il prossimo anno (e sarà esposta in via definitiva al Salone di Francoforte).

Cofano lungo e arcuato, coda all’insù e attenzione particolare per quella che probabilmente sarà una vistosa bombatura sul passaruota posteriore: questi i pochi dettagli che si intravedono dall’immagine teaser rilasciata.

Alte sono le probabilità che sostituisca la serie 6 stessa, attualmente uscita di produzione (maggio 2017), adottandone probabilmente le motorizzazioni 6 e 8 cilindri a cui dovrebbe aggiungersi, come richiamo al passato e nuovo cuore pulsante, un V12 (anche per fronteggiare quella che dovrebbe essere la diretta concorrente Mercedes Classe S). Nessun altro dettaglio è trapelato, salvo che verrà prodotta anche una versione cabriolet nel 2019.

2017© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi