Condividi

Se la divisa d’autista è una tuta da pilota. Il tuner tedesco ABT, storicamente specialista sulle Audi, presenta il suo kit di potenziamento per l’Audi S8 4.0.

Limousine sportiva. Un concetto effettivamente paradossale. Ma che descrive l’essenza dell’Audi S8 con preparazione ABT. Ovvero una grande ammiraglia tedesca completa di tutto (quasi tutto superfluo!) ma con risultati di performance degne di una grande sportiva. A patto di non voler utilizzare quest’auto come una Ferrari 458 o una Porsche 911 GT3.

All’ABT affermano che l’Audi ABT S8 è la migliore in termini di comfort, accelerazione e agilità.

Grazie alla preparazione del motore, il V8 4.0 TFSI, i tecnici ABT hanno spremuto 620 Cv (contro i 520 di serie) e 780 Nm di coppia massima (contro i 620 di serie). Nonostante l’S8 pesi quasi 2 tonnellate (comunque meno delle oltre 2 tonnellate dell’ultima generazione) all’ABT affermano che lo scatto sullo 0-100 avviene in meno di 4″ e sullo 0-200 in 13″.

Anche la ripresa è straordinaria: da 60 a 100 in quarta marcia in soli 2″8, da 80 a 120 in quinta marcia in soli 3″5. La velocità massima è limitata elettronicamente a 290 km/h.

Esteticamente, è praticamente impossibile riconoscere l’intervento del tuner tedesco. I più attenti noteranno le ruote, disponibili da 20″ o 21″, con pneumatici ad alte prestazioni.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.