Condividi

LA CITTA’ DENTRO.TOLTE TUTTE LE ZAVORRE INUTILI PER UNO SPENSIERATO DIVERTIMENTO DI GUIDA “URBAN GREEN” DA CONDIVIDERE IN 4

La Smart fourjoy, che verrà presentata in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (12-22 settembre 2013), è una compatta 4 posti (lunghezza/larghezza/altezza: 3.494/1.978 /1.494 mm).

Questa sportiva Smart, capostipite di una nuova generazione di Smart, vanta una silhouette elegante, linee pulite e moderne.

Colpisce per il suo essere senza finestre posteriori e per il tetto aperto ideale per quei passeggeri che amano viaggiare con il naso all’insù e per quei guidatori che non hanno paura di vedere “scomposti” i propri capelli.

L’esterno è in alluminio lucido in abbinamento a vernice bianca brillante e perlescente.

Le minigonne laterali sono in alluminio mentre il bianco lo troviamo a contrasto sui paraurti, sul cofano anteriore e sul portellone posteriore.

Il montante anteriore è tridimensionale conferendo alla vettura carattere e personalità dando quasi l’impressione di voler accogliere il proprio proprietario con un benevolo sorriso.

Il grande emblema del marchio viene orgogliosamente mostrato sulla griglia anteriore.

La struttura alveolare delle prese d’aria sulla parte anteriore e le superfici convesse, quasi sensuali della carrozzeria, ricordano sia la Smart For-us (Detroit 2012) sia la Smart Forstars (Parigi 2012).

Alcuni elementi di design ricordano i primi modelli di Smart come le ruote posizionale ai 4 punti più esterni, il quadro degli strumenti sferico, il volante a una razza e le luci posteriori integrate nella robusta cellula di protezione Tridion.

fari non dispongono di una copertura in vetro rafforzandone così la tridimensionalità mentre i led sono montati esclusivamente nella parte anteriore e nelle luci di coda.

L’interno colpisce per il suo essere futuristico con comodi sedili a sdraio e un divanetto posteriore ergonomico che ricorda i moderni mobili lounge.

Il retro dei sedili è cromato e mostra profili color petrolio ed elementi in plexiglass sull’esterno.

I sedili sembrano quasi galleggiare sul pavimento scuro del veicolo che alterna superfici lisce e forate.

Il cruscotto, con supporto il plexiglass e parti in plastica bianca perlescente, ha una struttura a nido d’ape multidimensionale.

Sul cruscotto e sul tunnel centrale nella parte posteriore dell’auto sono montati 2 smartphone.

La Smart fourjoy, agile e vivace da guidare, è equipaggiata con un motore magnetoelettrico di 55 kW e, come sull’attuale Smart fortwo electric drive, trova posto nella parte posteriore dell’auto.

La batteria agli ioni di litio con una capacità di 17,6 kWh e, se completamente scarica, si può ricaricare sia in una stazione di ricarica elettrica sia con la presa domestica nel proprio box in un massimo di 7 ore.

Il tempo di ricarica si può ridurre a meno di un’ora utilizzando il caricabatteria di bordo da 22 kW e il cavo di ricarica rapida.

La particolarità di questa vettura green sta anche nella novità di due skateboard elettrici che sono fissati sul tetto della Smart e che, indossati con casco di protezione anch’esso in dotazione, si possono rivelare molto utili per coprire tratti brevi in città a zero emissioni.