Condividi

NO SOLDI, NO PARTI! CIRCUITO SAN MARTINO Srl, IL GESTORE DELL’AUTODROMO SAN MARTINO DEL LAGO, E’ STATO SFRATTATO PER MANCATO PAGAMENTO DI 14 MESI DI AFFITTO. LA PISTA E’ STATA CHIUSA. LA PROPRIETA’ E’ CORSA AI RIPARI PER SALVAGUARDARE I 14 DIPENDENTI E RIPRENDERE LA ATTIVITA’. PROBABILI RICERCHE GIA’ ATTIVATE PER TROVARE UN NUOVO GESTORE DEL CIRCUITO.

La Circuito San Martino srl, la società che aveva in gestione il circuito di San Martino del Lago, alle porte di Cremona, è stata sfrattata dalla pista per morosità. La procedura è stata messa attivata lo scorso marzo e resa, infine, esecutiva.

Il gestore, da ben 14 mesi non pagava alla proprietà l’affitto della pista. Al raggiungimento di un debito di oltre 1,5 milioni di euro il proprietario dell’impianto, la Autodromo internazionale, ha estromesso la Circuito San Martino dalla gestione provocando, di fatto, la chiusura del circuito.

Mercoledì scorso, in seguito all’ordinanza del giudice del tribunale di Cremona Tiziana Lucini Paioni, i cancelli sono stati chiusi ma si annuncia una battaglia legale aspra.

Già da tempo, infatti, era in atto un contenzioso tra le parti: l’avvocato Leonardo Curatolo, legale della Circuito San Martino, ha infatti dichiarato che “I fatturati provano che la società Circuito di San Martino del Lago poteva pagare; basta guardare la pagina di Facebook dalla quale si evince una costante affluenza di appassionati che per entrare pagano in media dai 150 ai 300 euro“.

IL FUTURO

La proprietà del circuito di San Martino del Lago ha subito iniziato le azioni per il proseguo dell’attività e per salvaguardare i 14 dipendenti attualmente in forze. Si pensa, per ora, a una gestione diretta da parte della Autodromo internazionale ma è probabile che siano già attive le ricerche per trovare un nuovo gestore.