Condividi

POVERA VEYRON SUPERSPORT. ANCHE SE MANCA LA CERTIFICAZIONE BUSINESS WORLD RECORD, DI FATTO LA BUGATTI VEYRON SUPERSPORT (431 KM/H) E’ VINTA. LA HENNESSEY VENOM GT HA TOCCATO 435,31 KM/H SULLA PISTA DI CAPE CANAVERAL.

Lo scorso 14 febbraio sulla pista del Kennedy Space Center di Cape Canaveral, Florida, la Hennessey Venom GT ha raggiunto la sbalorditiva velocità massima di 270.49 mph (435.31 km/h).

L’esemplare utilizzato per il record era guidato da Brian Smith, Director di Miller Motorsport, pilota ed ex ingegnere collaudatore per la Michelin. Le prestazioni della macchina sono state misurate con un dispositivo Racelogic VBOX 3i GPS.

La straordinaria prestazione ottenuta dalla Venom GT non sarà certificata ufficialmente Business World Record poiché non è stata ottenuta secondo i suoi standard ma, di fatto, può essere considerata l’auto più veloce del mondo, migliore dei 431 km/h ottenuti dalla Bugatti Veyron Supersport nel 2010 sulla pista tedesca dell’Ehra Lessien (per altro, quest’ultima è stata omologata ufficialmente per 415 km/h di punta massima).

La Venom GT aggiunge, così, un altro risultato alla lista dei suoi record, certificati dal Guinness World Record: la più veloce accelerazione 0-300 km/h (14″51) e 0-200 miglia (14″51).

Tutto il potenziale della Venom GT è racchiuso nel suo corpo vettura progettato con cura ingegneristica: motore V8 LS7 di provenienza General Motors, 7 litri, 2 turbocompressori, 1.244 Cv, 1.244 kg di peso (con un rapporto peso/potenza pari a 1 Kg/Cv).

Brian Smith: “Stavo ancora accelerando! Se avessimo potuto provare il record su un ovale da 8 miglia sicuramente saremmo andati ancora più veloci. Non abbiamo dovuto fare grandi modifiche per raggiungere questa velocità e le gomme Michelin si sono comportate molto bene”.

Fino a oggi, Hennessey Performance ha costruito 11 esemplari della Venom GT. La produzione arriverà fino a 29 unità.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.