Condividi

Pronta per le corse. Anzi No! McLaren presenta al Concorso di Pebble Beach la 12C Can-Am Edition, omaggio al Campionato degli Anni 70.

Pura celebrazione delle epiche battaglie del campionato Can-AM, la 12C Can-Am Edition è una concept sviluppata da McLaren GT, la depandance sportiva del McLaren Group.

E’ una McLaren ispirata ai successi di Bruce McLaren e Dennis Hulme nel più pazzesco campionato mai organizzato, dove l’unico limite era che non ci fossero limiti. E’ verniciata in arancione con parti in colore nero opaco, e arricchita da molti particolari in fibra di carbonio.

Pur realizzata sulla base della MP4-12C GT3, la 12C Can-Am Edition non è omologabile in alcuna serie sportiva. L’ottimizzazione aerodinamica è stata possibile con il largo uso di superfici aggiuntive: ci sono, infatti, un grande spoiler anteriore, minigonne laterali e una grande ala posteriore regolabile. Ulteriori modifiche riguardano l’impianto freni, con dischi potenziati e le ruote ultra-leggere Akebono.

La 12C Can-Am Edition pesa 1.200 kg e, grazie ad alcuni affinamenti del V8 biturbo da 3,8 litri, eroga 630 Cv, 30 in più del motore standard.

L’abitacolo è stato confezionato con una gabbia-rollbar integrale, plancia e volante della 12C-GT3, sedili a guscio e, ovviamente, nessun rivestimento che potrebbe appesantire la vettura.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.