Condividi

PAROLA D’ORDINE: FUNZIONALITA’. AL MONACO YACHT SHOW 2017, WALLY, IN COLLABORAZIONE CON NOBISKRUG, IL CANTIERE TEDESCO CHE HA REALIZZATO, TRA LE ALTRE COSE, IL SAILING YACHT A PROGETTATO DA PHILIPPE STARK, HA PRESENTATO IL PROGETTO DI UN EXPLORER YACHT DI 83 METRI.

E’ da ormai almeno 5 anni che cantieri e yacht designer propongono explorer di dimensioni sempre più ragguardevoli. Yacht di questa natura vengono incontro all’esigenza di quegli armatori che necessitano di un’imbarcazione “logica” e funzionale che sia provvista di una piattaforma per l’elicottero così come di ampi spazi per alloggiare i diversi yacht toy.

Wally non ha resistito al richiamo di questa sirena e, in occasione del Monaco Yacht Show 2017 appena concluso, ha presentato il progetto per la realizzazione di un explorer di ben 83 metri. Lo yacht, che sarà presumibilmente realizzato in acciaio e alluminio, sarà realizzato in collaborazione con Nobiskrug. Il cantiere tedesco ha infatti sviluppato e ingegnerizzato la piattaforma navale a partire dalla quale inizierà a concretizzarsi il progetto.

Sul main deck sarà previsto un salone di 280 metri quadrati per 4 metri di altezza che godrà di luce naturale lateralmente grazie alle ampie finestrature laterali e dall’alto in corrispondenza delle due piscine (25 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza) collocate sul ponte superiore. Sul ponte inferiore troveranno invece posto la spa e la sala cinema.

Gli interni saranno sviluppati in collaborazione con lo studio britannico Winch Design.

Il tender, al pari di altri mezzi a disposizione del personale di bordo e degli ospiti, sarà alloggiato nel garage a prua. In comune con Wally Power 118 ha la particolarità di prevedere radar e antenne all’interno di una cupola in modo da non “disturbarne l’estetica” senza venir meno, ovviamente, al fattore sicurezza.

 

Condividi
Nata e cresciuta a Milano, dopo gli studi linguistici ha maturato numerose esperienze nei settori della moda e dell’editoria. La passione per i viaggi, per il bello e per tutto ciò che rende speciale l'universo del "bien vivre", l’hanno portata a trasformarsi in una deliziosa e tagliente “penna” dal tocco creativamente poetico nel mondo della Dolce Vita, degli orologi meccanici e delle auto.