Condividi

STRADALE O DA CORSA? ENTRAMBE! LA LOTUS EXIGE CUP 380 E’ UN GIOIELLINO PER COLLEZIONISTI FREQUENTATORI DELLA PISTA: SOLO 60 ESEMPLARI E CARATTERISTICHE MOLTO VICINE A UNA MACCHINA DA PISTA. MEGLIO LEI, PORSCHE GT3 (RIGOROSAMENTE CON CAMBIO MANUALE!) O LAMBORGHINI HURACAN PERFORMANTE?

La nuova Lotus Exige Cup 380 è la punta di diamante della gamma Exige e, forse, di tutto il listino Lotus fino a questo momento. E’ un’automobile speciale, quella che 60 anni fa si sarebbe potuta definire una perfetta Gran Turismo.

Dice, infatti, Jean-Marc Gales, CEO di Group Lotus: “Nello sviluppo della Cup 380 abbiamo potuto apportare le nostre ambizioni da brand attivo nel Motorsport in un’automobile utilizzabile tutti i giorni. Questa Exige non è solo un’automobile imbattibile punto per punto ma anche capace di correre e vincere competizioni altamente competitive. Per molti la sorpresa più grande è che si tratta di un’auto completamente omologata stradale, un risultato davvero notevole considerate le performance di cui è capace. A differenza di alcune rivali, si tratta di un’autentica vettura con cui andare da a casa in circuito, conquistare la pole position, vincere e tornare a casa. E’ straordinariamente versatile sebbene incredibilmente veloce!“.

L’Exige 380 Cup è studiata per i più assidui frequentatori di circuiti e con velleità particolarmente sportive. Senza dimenticare una particolare predilezione per i prodotti esclusivi: ne verranno prodotti, infatti, solo 60 esemplari in tutto il mondo.

UN’AUTO DA CORSA CON TARGA STRADALE

Tra i grandi brand sportivi un simile titolo, oggi, potrebbe andare a fenomeni come la Ferrari F40, la McLaren F1, le Porsche 964 Carrera RS e RS 3.8. Ma ora anche la Cup 380 ambisce “seriamente” a questa ristrettissima elite grazie a qualità davvero non comuni.

Innanzitutto uno studio aerodinamico molto complesso e rigoroso, condotto in galleria del vento e che ha portato alla definizione di un layout estetico completamente dettato da esigenze funzionali; con il risultato che alla massima velocità – 282 km/h – si genera un carico verticale di ben 200 kg.

Vi è poi l’importantissima variabile peso. La Exige Cup 380 pesa 1.057 kg a secco, un risultato determinato dal largo utilizzo di vetroresina e fibra di carbonio per carrozzeria ed elementi aerodinamici, cura dimagrante per gli interni, allestimento ridotto all’osso (per risparmiare peso non sono presenti, infatti, nemmeno i tappetini!). In aggiunta, il telaio viene irrigidito con una gabbia rollbar integrale.

MOTORE E TRASMISSIONE

Il motore è il noto V6 3.5 di origina Toyota, sovralimentato con compressore: eroga 375 Cv a 6.000 giri e 410 Nm di coppia a 5.000 giri. La trasmissione (trazione posteriore) si avvale di cambio meccanico a 6 marce con rapporti corti.

L’elettronica di bordo è stata studiata per tutte le esigenze: in condizioni normali l’Exige 380 dispone di ESP e Traction Control ma entrambi sono programmabili a piacere. L’ESP dispone di quattro livelli di intervento (Drive, Sport, Race e Off); il Traction Control, invece, è regolabile secondo sei logiche di funzionamento (gestibili solo a ESP disattivato): da 1% a 12% e disattivato.

TELAIO

Il telaio prevede ammortizzatori Nitron regolabili in due posizioni, barre antirollio Eibach registrabili, pneumatici da 215/45 ZR17 davanti e 285/30 ZR18 dietro, impianto freni fornito dalla AP Racing.

Il catalogo accessori permette di personalizzare ancora di più scegliendo tra impianto di scarico in titanio (toglie 10 ulteriori chili di peso), gabbia roll-bar omologata FIA, sedile da competizione con cintura a 6 punti, estintore, eliminazione degli airbag.

PREZZO E PRESTAZIONI

La Lotus Exige Cup 380 costa, in Germania, 109.900 euro. Si può avere in cinque colori di carrozzeria: Essex Blue, Metallic White, Metallic Silver, Metallic Grey and Metallic Black. Secondo il costruttore scatta sullo 0-100 in 3″6 e tocca 282 km/h.