Condividi

SCURDAMMOCE O PASSATO. L’ONTA DEL DISASTRO CREATO DA NIKOLAI SMOLENSKI (CHE FECE FALLIRE L’AZIENDA NEL 2006 DOPO IL SUCCESSO DELLA GESTIONE DI PETER WHEELER) STA PER ESSERE LAVATA. MANCANO MENO DI 2 GIORNI ALLA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA TVR, RINATA GRAZIE ALL’IMPEGNO DI LES EDGAR. UN MODO STRAORDINARIO DI FESTEGGIARE 70 ANNI DI STORIA.

TVR Cars rilascia un’altra (forse l’ultima?) immagine teaser della nuova macchina, che sarà presentata venerdì in occasione del Goodwood Revival.

Il nuovo modello – di cui ancora si ignora il nome – avrà l‘onore di celebrare 70 dalla fondazione dell’azienda (1948, Trevor Wilkinson) l’onere di riportare in vita un marchio molto importante per l’immagine dell’automobilismo inglese dopo oltre 10 anni di oblio dalla chiusura dell’attività (il brand di Blackpool fu ceduto, nel 2004, al giovanissimo tycoon russo Nikolai Smolenski, che in meno di due anni la portò al fallimento).

CARATTERISTICHE

La nuova macchina, sviluppata in collaborazione con Gordon Murray Design (studio di progettazione guidato dal papà della McLaren F1) sarà TVR al 100%, e inglese al 100%: telaio in fibra di carbonio, carrozzeria in fibra di carbonio, motore anteriore-centrale, Cosworth 8 cilindri a V di 5 litri, 480 cavalli, 1.250 kg di peso in ordine di marcia, 0-100 in meno di 4″, interno in pelle.

Il prezzo è nell’ordine di 90.000 Sterline, pari a circa 98.000 Euro.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.