Condividi

OCCHI APERTI. PORSCHE ANNUNCIA IL RICHIAMO DI OLTRE 58.000 ESEMPLARI DI MACAN S E MACAN TURBO IN TUTTO IL MONDO A CAUSA DI UN “POSSIBILE” PROBLEMA ALL’ALIMENTAZIONE. L’AZIONE DI RICHIAMO, PRECISA IL COSTRUTTORE, HA UNO SCOPO PRUDENZIALE. LA CORREZIONE DEL DIFETTO (DA SUBITO APPLICATA ANCHE ALLA LINEA DI PRODUZIONE DEGLI ESEMPLARI NUOVI) E’ GRATUITA E RICHIEDE CIRCA UN’ORA DI LAVORO.

Porsche ha trovato un “possibile” difetto nelle Macan S e Turbo. L’operazione di richiamo riguarda ben 58.881 esemplari, oltre 3.600 dei quali venduti in Germania. La squadra del controllo qualità Porsche ha scoperto un problema nella linea di alimentazione a bassa pressione all’interno del vano motore.

Porsche precisa che non è stata riscontrata difettosità apparente e che questa azione di richiamo avviene in modo del tutto prudenziale.

Il problema riguarda esclusivamente gli esemplari con alimentazione a benzina. E’ stato individuato durante una specifica procedura di esame e immediatamente rettificato nella linea di produzione della Porsche Macan.

Il costruttore fa sapere che sono in corso le procedure per organizzare, contattando direttamente tutti i proprietari, le sedute di modifica e correzione del difetto presso i Centri Porsche. Il tempo richiesto per la correzione del problema richiede circa un’ora di lavoro e, soprattutto, viene effettuato a costo ZERO per il cliente.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.