Condividi

TOGLIETE ALTRI COMPROMESSI: FATELA STRADALE! C’E’ TANTA, TROPPA RAZIONALITA’ NELL’INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA MODERNA. DEL RESTO IL MARKETING REGNA SOVRANO: “SI PRODUCE SOLO QUEL CHE SI PUO’ VENDERE”. TRA I GRANDI COSTRUTTORI L’INSANA (O SANA?) LUCIDA FOLLIA E’ COMPLETAMENTE LIBERA DI AGIRE SOLO SE SI PARLA DI PROTOTIPI. LA HYUNDAI NON HA L’IMMAGINE DI UN COSTRUTTORE DI VETTURE A MOTORE CENTRALE. MA, UNA VOLTA TANTO, ABBANDONA LA RAGIONE E AGISCE “DI CUORE”: LA RM15 A MOTORE POSTERIORE-CENTRALE DA 300 CV (0-100 IN 4″5) SEMBRA COSì VERA E CONCRETA. LA COMPRERESTE?

Al Salone di Seoul 2015 Hyundai presenta un progetto sensazionale, una specie di grido al mondo della propria passione per la Performance. La Hyundai RM15 è una coupé a motore posteriore-centrale progettata e costruita con tutti i capitolati tipici di una sportiva 2 posti.

E’ lunga 422 cm, larga 186,5 e alta 134, con 265 cm di passo. Il telaio space-frame in alluminio (integrato con una gabbia roll-bar integrale) è rivestita con una struttura denominata Hybrid Lightweight Body Structure: corpo base in alluminio e pannelli in CFRP (plastica rinforzata con fibra di carbonio) e verniciata con i colori della Hyundai WRC i20 da Rally.

Il telaio prevede, inoltre, sospensioni a doppi triangoli in alluminio e ruote da 19″ in alluminio forgiato con pneumatici 235/35 R19 e 265/35 R19.

Ma la caratteristica più importante è il gruppo motopropulsore: il motore, un 4 cilindri 2 litri turbo T-GDI è montato trasversalmente dietro i sedili e “dentro” il passo: fornisce 300 Cv a 6.000 giri e 383 Nm di coppia massima a 2.000 giri. La trazione, posteriore, si avvale di un cambio meccanico a 6 rapporti. La distribuzione delle masse dà una notevole prevalenza al posteriore, dove grava il 57% del peso complessivo. Secondo il progetto, il baricentro della vettura è molto basso, a 491 mm dal suolo.

Grazie a un peso contenuto in 1.260 kg, la Hyundai RM15 scatta sullo 0-100 in 4″5.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.