Condividi

BACK TO BASICS (SPORTIVENESS). LE TUMULTUOSE HATCHBACK SPORTIVE DEL SEGMENTO C, FIUMI IN PIENA DI CAVALLI E MARKETING, HANNO RAGGIUNTO UN LIVELLO DI SOFISTICAZIONE (MECCANICA E DI PERSONALITA’) OLTREMODO COMPLESSO. E SE DESIDERASSI QUALCOSA DI “GUSTOSO” MA UNDERSTATED? QUALCOSA SOPRA LA BERLINA-COMPATTA IN ASSETTO “CITTA'” E CON UN SAPORE CHE SAPPIA ESSERE ANCHE INTENSO? DA AFFIANCARE IN GARAGE ALLA MIA LANCIA DELTA HF O ALLA VW GOLF GTI MK1? LA HYUNDAI i30 TURBO SFOGGIA 186 CV, 6 MARCE E SFIORA 220 KM/H. FACENDO DUE CONTI, E’ PIU’ ECONOMICA E PIU’ POTENTE DELLA CONCORRENZA DIRETTA. DINAMICA DI GUIDA CONVINCENTE (MA CI VORREBBE UNO SCARICO PIU’ MELODICO). CAMBIATE QUEL VOLANTE!!!!!

Nel firmamento ci sono una serie di stelle di grandezza “medio-compatta”, con un bagliore vivo e pulsazioni
rapide. I nomi sono più vari: Audi A3 1.8 TFSI 180 Cv (da 28.050 euro), BMW 120i 3 porte 177 Cv (da 29.150 euro), Ford Focus 1.5 Ecoboost 150 Cv (da 25.000 euro), Mercedes A200 156 Cv (da 27.280 euro), Alfa Romeo Giulietta 1.4 TB 170 Cv (da 26.500 euro), Seat Leon 1.4 TSI FR 150 Cv (da 24.030 euro).

In questa costellazione, con pezzi sotto i 200 cavalli, abbiamo lasciato per ultima la stella più interessante: la Hyundai i30 Turbo 3 porte, con 186 Cv (la potenza più elevata) e 23.400 euro di prezzo (il più basso). Un’automobile davvero sorprendente se paragonata a “giganti” del calibro dell’Audi A3, la mercedes classe A o la BMW Serie 1.

DESIGN

Lo stile della Hyundai i30 Turbo e’ moderno, una forma affusolata e dinamica che sembra “litigare” con le convenzioni per assomigliare a una coupé: il parabrezza è particolarmente inclinato e la coda, molto compatta, si armonizza con il tetto degradante creando una piacevole e “strana” sensazione visiva.

Anteriormente si coglie subito la forma molto particolare della calandra single frame ma, è utile osservarlo, non si avverte la sensazione di aver attinto a piene mani al linguaggio formale della concorrenza. La forma del musetto è “appuntita”, tipicamente a cuneo per effetto del bordo spigoloso del cofano motore e lo stile delle luci anteriori, convergenti verso il centro. Sicuramente d’effetto lo sono anche le prese d’aria laterali ma, purtroppo, sono finte! Lo splitter inferiore, con un vezzoso labbro in colore rosso, è il tocco perfetto per dare alla i30 Turbo un’immagine di sportività completamente understated.

Sulla fiancata si coglie l’andamento della scalfatura, che disegna e modella il parafango anteriore per poi prodursi in una linea dinamica che raggiunge il bordo posteriore definendo i contorni del parafango e dando una piacevole sensazione di tridimensionalità. Belli i cerchi a 5 razze in lega, molto sottili, da 18″.

Il posteriore deve tutta la sua “carica” al contributo dello scudo paraurti, dotato di due scarichi e di un vistoso profilo estrattore. La compattezza del posteriore è tutta nel piccolo portellone e nell’ancora più minuto lunotto, sovrastato da un sobrio spoiler.

ABITACOLO

L’abitacolo della i30 Turbo gioca sull’accopiamento del rosso abbinato alle plastiche di colore nero. L’impressione è che sia ben rifinito e, meglio ancora, ben caratterizzato: sedili sportivi con una buona tenuta laterale, pedaliera in metallo, leva del cambio con placca rossa, pulsantiera della plancia di facile accesso e con pulsanti intiuitivi e ben raggruppati. Ha un design decisamente originale, il profilo di una tromba marina. Anticonformista rispetto al rigore teutonico ma bisogna cercare di distinguersi!.

La riuscita atmosfera dell’interno è però guastata dal volante. Il gigantesco quattro razze, dovendo ospitare una quantità abnorme di pulsanti (comandi audio, cruise control, telefono e computer di bordo), finisce per abbassare il livello di sportività. Dopo tutto ce l’hai davanti allo sguardo e ciò esige che la tua sensazione positiva di avere a disposizione quasi 190 cavalli per 220 orari sia sempre nutrita a dovere.

IMPRESSIONI DI GUIDA

Il comportamento generale della Hyundai i30 Turbo può riassumersi in un concetto: “FLUIDITA’!”

Fluida nel senso che il 1.6 turbo frulla “fluido” e senza strappi, con una buona progressione e con un generoso aiuto da parte di pedaliera (molto progressivo il distacco della frizione) e dalla manovrabilità del cambio, con innesti corti e poco contrastati.

Quando le si chiede potenza, invece, la Hyundai i30 sa assecondare le esigenze. Dopo i 3000 giri spinge che è un piacere e dopo i 4000 è ancora più interessante da gustare. Dove però sorprende è nel misto, in cui sfoggia un carattere sorprendente: premesso che lo stile di erogazione di un motore turbo richiede un po’ di allenamento per adeguarsi al turbo-lag, sfruttando la coppia della turbina si apprezza la vivacità del 4 cilindri, il quale è valorizzato da un assetto che sa dimostrarsi all’altezza della situazione. Nelle curve veloci la i30 si imbarca poco, il frontale è preciso in ingresso grazie alla buona precisione di sterzo, le gomme 225/40R 18 hanno un grip ottimale e in uscita non ci sono vistosi fenomeni di sottosterzo anche esagerando con il gas in accelerazione.

Per assaporare le prestazioni “assolute” della i30, niente di meglio di un’autostrada. E’ qui che, abbandonati i comodi e confortevoli 130 orari, oltre i 160 si dà inizio al divertimento. Il motore è sempre in coppia ed è relativamente agevole superare i 190 con una buona forza di spinta (dichiara 219 di punta massima).

La frenata è potente ma con un uso intenso, dopo qualche violenta e irriverente staccata, si comincia a notare una piccola perdita di potenza.

IN CONCLUSIONE

Promossa! La Hyundai i30 Turbo è stata studiata per chi cerca di massimizzare il rapporto qualità/prezzo. E’ una vettura “omogenea”, comoda, versatile e confortevole da guidare in condizioni normali ma sa sfoderare un carattere sportivo che non t’aspetteresti.

Di listino costa 23.400 euro. Per gli spendaccioni un pensiero allo Sport Pack è doveroso (Bocchette climatizzazione sedili posteriori• Climatizzatore automatico bi-zona con ionizzatore • Freno di stazionamento elettrico • Luci di benvenuto • Maniglie esterne cromate• Sistema di navigazione con retrocamera • Start Button con Smart Key • Tetto elettrico panoramico • Vetri posteriori oscurati)

Scheda Prodotto


MOTORE4 cilindri in linea
cilindrata1.591 cc
Alimentazioneiniezione diretta, turbocompressore
Distribuzionebialbero a camme in testa, 16 valvole, fasatura variabile D-CVVT
Rapporto di Compressione9,5:1
Potenza186 Cv (137 kW) a 5.000 giri
Coppia265 Nm a 3.500 giri
CORPO VETTURA
Sospensioni ant.ruote indipendenti, sistema McPherson
Sospensioni post.ruote indipendenti, multilink
Sterzoa cremagliera con servosterzo
Pneumatici225/40R18
Impianto freni4 dischi, anteriori autoventilanti, ABS, EBD
TRASMISSIONE
Trazioneanteriore
Cambiomeccanico a 6 marce + RM
DIMENSIONI E PESI
Dimensionilungh. 4.300 mm, largh. 1.780 mm, alt. 1.470 mm, passo 2.650 mm.
Capacità bagagliaio378 – 1.326 litri
Peso a secco1.380 kg (3 porte)
Serbatoio53 litri
PRESTAZIONI
0-100 km/h8″
Velocità max.219 km/h
Consumiurbano 9,6 l/100 km, extraurbano 6 l/100 km, misto 7,3 l/100 km
Emissioni169 g/km di Co2



• 7 Airbag (anteriori, laterali, a tendina e ginocchia guidatore)
•Antifurto con radiocomando a distanza e Immobilizer
•Sistema di assistenza alla partenza in salita (H.A.C.)
•Sistema di controllo della stabilità (E.S.P.)
•Sistema di controllo della trazione (T.C.S.)
•Sistema di frenata anti bloccaggio (A.B.S.)
•Sistema di gestione della stabilità (V.S.M.)
•Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (T.P.M.S.)
• Sistema di segnalazione per le frenate d’emergenza (E.S.S.)
• Cerchi in lega da 18” con pneumatici 225/40 R18
• Kit gonfiaggio pneumatici
• Fari Bi-Xenon autoadattivi
• Luci diurne a LED
• Luci posteriori a LED
• Profilo laterale cromato
• Sensori di parcheggio posteriori
• Sistema di sbrinamento base parabrezza
• Specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente
• Attacchi ISOFIX
• Bracciolo anteriore scorrevole con vano portaoggetti
• Bracciolo posteriore con portalattine
• Climatizzatore manuale
• Cluster Super Vision – Quadro strumenti a colori ad alta definizione
• Computer di bordo
• Cruise control
• Pedaliera in alluminio
• Presa ausiliaria 12V (plancia e vano bagagli)
• Regolazione servosterzo modalità: Normal, Comfort, Sport (Flex Steer)
• Retrovisore interno elettrocromatico
• Sedile guidatore regolabile elettricamente
• Sedile passeggero regolabile in altezza
• Sedili sportivi parzialmente rivestiti in pelle
• Sensore crepuscolare
• Sensore pioggia
• Sensori di parcheggio posteriori
• Vano organizzato sotto il piano di carico
• Vano portaocchiali centrale
• Volante regolabile in altezza e profondità
• Volante riscaldabile
• Volante rivestito in pelle
• Bluetooth con riconoscimento vocale
• Comandi audio al volante
• Radio con lettore CD/MP3, presa AUX e USB e 6 altoparlanti

Percorrenza totale: 850 chilometri
Consumo medio (urbano): 12,1 l/100 km
Consumo medio (90 km/h): 6,9 l/100 km
Consumo medio (autostrada): 8 l/100 km
Consumo medio complessivo: 8,8 l/100 km

(Dati del computer di bordo)


Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.