Condividi

L’UOMO CHE SUSSURRAVA ALLA CATENA DI MONTAGGIO. SI SONO CELEBRATI 150 ANNI DALLA NASCITA DI HENRY FORD, PIONIERE DELL’INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA. L’UOMO CHE HA TRASFORMATO L’AUTOMOBILE IN UN ELETTRODOMESTICO.

Il 30 luglio del 1863, 150 anni fa, Henry Ford, uno degli uomini più famosi e importanti per la storia dell’automobile nasceva in Michigan. Eletto nel 1999 da Forbesuomo d’Affari del secolo” e definito da History Channel “L’uomo che ha costruito l’America”, il fondatore del marchio che porta il suo nome e inventore della catena di montaggio applicata all’auto è il protagonista di numerose iniziative in tutto il mondo in quest’anno così importante.

Al punto che lo stato del Michigan ha dichiarato il 30 luglio ufficialmente l'”Henry Ford Day“.

“Il suo spirito innovativo continua a guidare l’impegno che oggi anima i nostri obiettivi: creare un business solido, realizzare prodotti eccezionali e rendere il mondo migliore – ha dichiarato Bill Ford, Executive Chairman di Ford Motor
Company. La vision del mio bisnonno era chiara: rendere migliore la vita delle persone democratizzando le auto. Questa idea continua a ispirarci ancora oggi e ci guida nella realizzazione di prodotti dalla elevata qualità, efficienti, e accessibili alle famiglie di oggi”.

LE TAPPE FONDAMENTALI

30 luglio 1863. Henry ford nasce in una fattoria di Dearborn, Michigan, primogenito di 5 fratelli, da William e Mary Ford.

4 luglio 1896. Con l’aiuto di alcuni amici costruisce il suo primo quadriciclo a motore in un capanno della sua casa di Bagley Avenue.

16 giugno 1903. In un edificio in affitto in Mack Avenue a Detroit viene fondata la Ford. John Gray è il primo Presidente. Henry Ford, 40enne, è Vice Presidente e General Manager.

15 luglio 1903. La Ford riceve un ordine per 3 esemplari della Ford A (1.320 dollari di controvalore). Una di queste tre vetture, vendute a Herbert L. McNary dell’Iowa, è ancora “in vita” ed è la più antica Ford esistente.

1 ottobre 1908. entra in produzione la Ford T. Costa 850 dollari. Con 100 dollari in più si può avere la capote e il parabrezza. Gli ordini esplodono quasi subito e la diminuzione dei prezzi rende progressivamente l’automobile accessibile a sempre più popolazione.

1913. Ford inaugura la catena di montaggio nello stabilimento Ford di Highland Park. Fino a quel momento erano necessarie 12 ore di lavoro manuale e oltre 3.000 pezzi per completare una Ford T. Grazie all’introduzione della catena di montaggio mobile, in 18 mesi i tempi di produzione arrivarono a 1 ora e mezza per un esemplare.

5 gennaio 1914. Henry Ford aumenta la paga giornaliera dei suoi dipendenti da 2,34 a 5 dollari (più del doppio) e riduce le ore di lavoro da 9 a 8 ore.

1924. La Ford T raggiunge 10 milioni di esemplari venduti

1927. La Ford T raggiunge 15 milioni di esemplari venduti, un record assoluto battuto solo negli Anni 70 dal Maggiolino della Volkswagen.

21 Ottobre 1927. L’integrazione verticale del processo di produzione è completa. In questo modo tutte le fasi sono tra loro coordinate. Grazie a questa perfetta organizzazione i costi scendono e la qualità migliora.

1931. Dalle catene di montaggio esce la vettura Ford numero 20 milioni. E’ una Ford A.

1932. nasce il primo motore Ford a 8 cilindri

7 aprile 1947. All’età di 83 anni Henry Ford si spegne nella sua casa di Fair Lane a Dearborn. L’azienda passa nelle mani del nipote, Henry Ford II, nominato Presidente il 21 settembre 1945.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.