Condividi

IL SIGNORE IN ROSSO. L’ARGENTINO VINSE IL GRAN PREMIO DI SILVERSTONE DEL 1951 CON UNA FERRARI 375 F1, LA PRIMA VITTORIA IN ASSOLUTO IN F1 PER LA CASA DI MARANELLO.

Si è spento in Argentina, all’età di 90 anni, Jose Froilan Gonzalez il primo pilota che regalò una vittoria in Formula 1 alla Ferrari.

Nato ad Arecife nel 1922, sul finire degli Anni 40 iniziò a correre in Argentina. All’inizio degli Anni 50 seguì l’amico-collega-avversario Juan Manuel Fangio in Europa. Iniziò a disputare alcune corse con una Maserati privata ma collezionò solo ritiri.

Ciononostante la Ferrari lo ingaggiò come pilota ufficiale per la stagione di F1 del 1951 (quell’anno Fangio corse con l’Alfa Romeo) e nell’agosto di quell’anno vinse il Gran Premio di F1 d’Inghilterra sul circuito di Silverstone.

Il Toro delle Pampas, come veniva soprannominato, durante quella stagione fu sempre sul podio e concluse la stagione in terza posizione. L’anno successivo passò alla Maserati dove rimase fino al 1953, anno in cui fu costretto al temporaneo stop dalle corse a causa di un brutto incidente.

Ritornò alle corse nel 1954 con la Ferrari: vinse di nuovo il Gran Premio di Inghilterra e la 24 Ore di Le Mans in coppia con Maurice Trintignant a bordo di una Ferrari 375 Plus. A fine campionato di F1, vinto da Fangio, Gonzalez aveva solo mezzo punto di distacco da Mike Hawthorn, secondo in classifica finale. Il 32enne pilota argentino decise di tornare nella terra natia e di dedicarsi alle corse di casa.

Fece qualche altra sporadica apparizione in F1 fino al 1960 collezionando un secondo posto nel GP di Argentina del ’55 dietro all’amico-avversario di sempre, Juan Manuel Fangio.

Con la scomparsa di Jose Froilan Gonzalez il titolo di più anziano pilota di F1 ancora in vita passa all’inglese Stirling Moss (noto per la sua straordinaria vittoria alla Mille Miglia del 1955 con la Mercedes 300 SLR, stabilendo una media oraria di oltre 155 km/h sul percorso Brescia-Roma-Brescia. Questo risultato non è mai stato battuto).