Condividi

PURA FORMA. A 51 ANNI DALLA PRESENTAZIONE – GINEVRA ’65 – DELLA EXPERIMENTAL GT (DA CUI E’ NATA LA 1900 GT DI PRODUZIONE), PRIMA SHOW CAR DA SALONE INTRODOTTA DA UN COSTRUTTORE EUROPEO, OPEL PRESENTA LA GT CONCEPT, IDEALE PROSECUZIONE DI QUELLO STESSO CONCETTO STILISTICO. MOTORINO 3 CILINDRI TURBO, 145 CAVALLI, MENO DI 1000 CHILI, 0-100 IN MENO DI 8 SECONDI, 215 KM/H: GUSTOSA.

Al Salone di Ginevra 2016 Opel renderà omaggio alla “sensazione” creata dalla Experimental GT 51 anni fa con un nuovo prototipo di stile nato sulla stessa filosofia. La nuova concept, battezzata GT Concept, rende omaggio alla Experimental GT del ’65 e alla 1900 GT di produzione che ne derivò.

Nel 1964 Opel fu il primo costruttore europeo a inaugurare un Centro Design. L’anno dopo, nata da Erhard Schnell, al Salone di Ginevra il marchio tedesco presentò l’Experimental GT. Si trattava di un coupé con un design molto innovativo per l’epoca, particolarmente focalizzato sulla “forma” della carrozzeria, e caratterizzato da innovazioni come i fari a scomparsa.

Dopo 51 anni, Opel ha reiventato quel design iconico, riproponendo quella stessa “forma” sulla nuova GT Concept: il lungo frontale, l’assenza del volume posteriore, l’abitacolo arretrato e compatto. Per concentrarsi sul risultato finale dei volumi, i designer Opel non hanno voluto aggiungere particolari di disturbo: mancano, quindi, specchi laterali e maniglie porta.

La GT Concept monta il 3 cilindri Turbo da 1 litro di cilindrata già in uso su Adam e Astra, posizionato in configurazione anteriore-centrale. Dichiara 145 Cv e 205 Nm di coppia massima. La potenza, attraverso un cambio sequenziale a 6 marce, è trasmessa alle ruote posteriori, dotate di differenziale autobloccante.

Secondo il costruttore il peso finale è inferiore a 1.000 chili a tutto vantaggio delle prestazioni: dichiara infatti 0-100 in meno di 8″ e 215 km/h di velocità massima.

L’Opel GT concept è anche equipaggiata con un’evoluzione della tecnologia Opel IntelliLux LED® per le luci anteriori, che ha debuttato nel 2015 sulla Astra.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.