Condividi

L’AMMIRAGLIA SPORTIVA. UN’IDEA ORIGINALE PROPORRE UNA GRANDE COMPLICATION NEL CORPO DI UN MODELLO IPER SPORTIVO.

Proposto in una limitatissima tiratura di 3 esemplari, il Royal Oak Offshore Grande Complication avvicina un modello così sportivo, icona della produzione Audemars Piguet, apprezzato dai grandi appassionati di orologeria al microuniverso della grande complicazione.

La cassa in titanio ha 44 mm di diametro (con lunetta in ceramica), doppio vetro in cristallo di zaffiro con trattamento antiriflesso, impermeabile fino a 20 metri di profondità (invero non una grande performance per questo modello).

Il Calibro AP 2885 di manifattura che lo anima, meccanico a carica automatica, è formato da 648 componenti.

Si muove a 19.800 alternanze l’ora ed è equipaggiato con 52 rubini e offre 45 ore di riserva di carica.

Sul quadrante squelette prendono vita una serie straordinaria di complicazioni:

Calendario perpetuo (datario alle ore 9, giorno della settimana alle ore 3, mese e anno bisestile alle ore 6, fasi di luna alle 12).
Ripetizione minuti (si attiva tirando il cursore sulla parte sinistra della carrure ed è responsabile della bassa impermeabilità).
Cronografo sdoppiante (secondi centrali, minuti cronografici alle ore 3)
Indicatore della riserva di marcia (contatore alle ore 12).

L’Audemars Piguet Royal Oak Offshore Grande Complication tiene fede alla sua natura di modello comunque molto sportivo proponendo un semplice cinturino in gomma per essere indossato al polso.