Condividi

DIFFERENZIALI A PROFUSIONE! AUDI FESTEGGIA 6 MILIONI DI ESEMPLARI CON TRAZIONE INTEGRALE QUATTRO. L’ESEMPLARE CELEBRATIVO, UNA SQ5, PRENDERA’ IL PRIMO AEREO PER GLI STATI UNITI.

Lo scorso 11 luglio è uscito dallo stabilimento Audi di Ingolstadt l’esemplare numero 6.000.000 con trazione integrale quattro. Si tratta di un’Audi SQ5 verniciata in grigio Monsone metallizzato e diretta verso gli Stati Uniti d’America. Solo un anno e mezzo fa, febbraio 2013, era stata prodotta l’Audi Quattro numero 5 milioni.

Fino a oggi, nella storia Audi, sono state commercializzate circa 170 versioni equipaggiate con trazione quattro. Nel 2013 sono state complessivamente prodotte 710.095 vetture (negli stabilimenti di Ingolstadt e Neckarsulm) equipaggiate con trazione integrale quattro, circa 2.000 al giorno, il 44% del totale della produzione Audi in quell’anno. Il modello più apprezzato della gamma Audi con trazione integrale è stato l’Audi Q5, seguito dalla A4.

CHE SUCCESSO!

La prima Audi della generazione di vetture con quattro ruote motrici, la leggendaria “Audi Quattro“, fu presentata al Salone di Ginevra del 1980 e, sebbene prevista in produzione in piccola serie, rimase in listino fino al 1991.

La trazione integrale Audi ha equipaggiato vetture utilizzate in tutte le condizioni d’uso. Sono state, infatti, le competizioni il terreno di prova di questo sistema: l’Audi Sport quattro S1 nei rally e nella Pikes Peak (3 vittorie) guidata da Walter Rohrl è stata affiancata a una serie numerosa di sucessi: due vittorie nel DTM tedesco, vittoria nel campionato TransAm Championship, 10 titoli nel National Super Touring Car Championship, 1 nella Touring Car World Cup.

Nelle ruote coperte, Audi è impegnata da anni nella categoria regina, la LMP1. Ma solo a partire dal 2012, nuovamente, un’Audi a trazione integrale ha potuto nuovamente gareggiare. L’Audi R18 e-tron quattro ha così vinto la 24 Ore di Le Mans in quell’anno e ha ripetuto il successo nel 2013 e nel 2014. Lo stesso vale per il FIA World Endurance Championship (WEC), che ha visto i Quattro anelli vincere il campionato nel 2012 e nel 2013.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.