Condividi

FLY DOWN! NONOSTANTE SIA STATO UN PRIMO SEMESTRE DA RECORD PER PORSCHE, SEMBRA CHE IL PROGRAMMA DEI NUOVI MODELLI SIA STATO MODIFICATO. E CHE LA PORSCHE PAJUN, LA BABY-PANAMERA, SIA STATA BLOCCATA RISPETTO AL PROGETTO INIZIALE

Secondo il magazine inglese CAR, Porsche ha ripensato il suo programma di ampliamento della gamma prodotto. Secondo il sedicente Porsche Product Strategy 2018, la Pajun, la berlina sportiva per il segmento E (da opporre alla Mercedes Classe E, all’Audi A6, alla Jaguar XF e alla BMW Serie 5), è stata congelata.

Secondo la versione iniziale del progetto, entro il 2018 il costruttore di Stoccarda avrebbe avuto in programma ben 7 nuovi modelli tra SUV, berline e modelli sportivi. La Pajun, un elemento importante del programma, sarebbe diventata realtà entro i prossimi 4 anni ma, a quanto pare, il programma non è più valido e gli investimenti sono stati ridotti all’osso.

Ne ha fatto le spese, secondo CAR, la Porsche Pajun, la berlina medio-grande con 5 porte che si sarebbe posizionata sotto la Panamera. La gamma, già dalla presentazione della Porsche Panamera Sport Turismo, era già in odore di un ampio allargamento.

Erano previsti, per la Baby Panamera, motorizzazioni comprese tra un V6 TDI di origine Audi e un V8 biturbo fino a 500 Cavalli.

Le speranze sembrano invece non affievolirsi per la Porsche 718 una piccola roadster che si dovrebbe posizionare sotto la Boxster e che sarà caratterizzata da motori 4 cilindri turbo.

Porsche frattanto, stabilisce un altro semestre record nelle vendite. Nella prima metà del 2014 il costruttore di Stoccarda ha consegnato 87.800 automobili, l’8% in più rispetto allo stesso periodo del 2013.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.