Condividi

PIU’ PLASTICA PER INQUINARE DI MENO. CHI L’AVREBBE MAI DETTO!

Gli esperti, intervenuti al convegno organizzato da Auto Tecnica in collaborazione con il Politecnico di Milano e il Bayer MaterialScience, hanno in sintesi dichiarato che l’auto del prossimo futuro avrà più plastica e materiali compositi al fine di consumare e inquinare di meno.

Durante la tavola rotonda svoltasi  presso il dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano (sede di Bovisa Nord), il professor Gianpiero Mastinu, docente di Costruzione Veicoli, ha spiegato che, grazie all’impiego dei tecnopolimeri, si può ridurre la massa e, di conseguenza, il peso dei moderni veicoli.

Renato Viscardi e Fernando Pelissero, specialisti BMS nell’impiego del policarbonato nel settore automobilistico, hanno illustrato di come l’utilizzo di materiali plastici abbia a oggi migliorato le performance generali in termini di fuel economy, emissioni e “fun to drive”.

Tra i prodotti Bayer visibili su numerosi modelli di auto ricordiamo per esempio: il portellone posteriore dell’Audi A7, lo sportello porta bibite della BMW Serie 5 e i gruppi ottici a LED della casa dei 4 anelli.