Condividi

OGNI VEYRON POSSIBILE, BASTA CHE SIA UNA VEYRON. HENRY FORD DICEVA CHE “IL CLIENTE PUO’ AVERE LA T DEL COLORE CHE VUOLE, BASTA CHE SIA NERA”. LA VEYRON GRAND SPORT VITESSE 1 OF 1 E’ L’ULTIMO ESEMPIO DI DOVE PUO’ ARRIVARE LA PERSONALIZZAZIONE DI UNA VEYRON. CHE, PURTROPPO, RIGUARDA SOLO COLORI E MATERIALI DEGLI INTERNI.

Bugatti ha ufficialmente presentato a Pebble Beach, uno speciale esemplare unico della Veyron, denominato Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse “1 of 1″. Questo esemplare unico rappresenta il valore delle altissime opportunità di personalizzazione possibili presso la Casa Madre ed è stata direttamente presentata e consegnata al cliente, un collezionista di Singapore.

Come ha sottolineato il Presidente di Bugatti, Wolfgang Durheimer, in aggiunta alla certezza di possedere l’auto più veloce del mondo, l’esclusività è un fattore molto importante per ogni Bugatti. Ecco perché il marchio da sempre pone grande attenzione alla personalizzazione di ogni esemplare.

La carrozzeria della  Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse 1 of 1 è in tinta bicolore giallo/nero, una tinta tradizionale per il marchio, utilizzata in passato su molte auto Bugatti. Tra esse la Type 41 Royale, la Type 55 e la Type 44. Un esemplare di quest’ultima versione è stata gentilmente messa a disposizione dal Mullin Automotive Museum di Oxnard.

La verniciatura è stata decisa con il cliente, che ha personalmente scelto come dosare il giallo e il nero lungo la carrozzeria. Questi ha inoltre guidato la realizzazione della calandra anteriore. E’ infatti costituita, prima assoluta su una Bugatti, da una serie di “PL“, corrispondenti alle iniziali del proprietario. La griglia, ottenuta mediante taglio laser e lavorata a mano, ha richiesto oltre 200 ore di lavoro.

Ulteriori elementi di unicità si vedono, ad esempio, nel logo Bugatti sotto la grande ala posteriore (si solleva oltre 180 km/h), l’abitacolo in pelle nera con cuciture gialle a contrasto e strumentazione in fibra di carbonio e negli speciali pannelli porta, realizzati con due tipi di pelle (gialla e nera) sovrapposti con una tecnica particolare.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.