Condividi

NESSUNA INTENZIONE DI PRODURLA (MA VAFF…). LA VELOSTER TURBO, CON LO SPOSTAMENTO DEL MOTORE IN POSIZIONE CENTRALE-POSTERIORE, DIVENTA UNA COUPE’ 2 POSTI ALQUANTO “GUSTOSA”. CON 300 CAVALLI E CICLISTICA MIGLIORATA. PURTROPPO RESTERA’ UN PROTOTIPO. HYUNDAI RINCARA LA DOSE DEFINENDOLA UNA “MINI SUPERCAR”.

Il team di designer che ha sviluppato la Hyundai i20 WRC ha potuto togliere i freni alla fantasia e cercare di trasformare la Veloster in una supercar più “seria”. Così al Busan Motor Show 2014 in Corea del Sud debutta la Veloster Midship Concept, quella che il brand definisce una “mini-supercar”.

Il motore 4 cilindri turbo di 2 litri, infatti, è stato posizionato all’anteriore alla zona “centrale”, subito dietro i sedili posteriori e davanti all’asse posteriore.

Così, la nuova unità posteriore-centrale (300 Cv), modifica completamente il comportamento dinamico della Veloster, rendendola molto più stabile in curva grazie all’equilibrio delle masse nettamente migliorato.

Ma non solo. La Midship concept presenta anche sospensioni con componenti strutturali in alluminio e telaio irrigidito.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.