Condividi

BOBY, QUI! TOH IL BISCOTTO! SCENDE SULLA TERRA UNA VERA ASTRONAVE CON LE RUOTE: LA FF91 DELLA FARADAY FUTURE E’ UN CROSSOVER ELETTRICO CON UNA POTENZA DISUMANA (A LIVELLO DI BUGATTI VEYRON) E LIVELLO DI TECNOLOGIA STRABILIANTE: E’ PRONTO PER LA GUIDA AUTONOMA (NEI PARCHEGGI NON DOVRA’ ESSERE CERCATA: ANDRA’ LEI DAL PILOTA) E ASSICURA UN COMFORT DEGNO DI UN’AMMIRAGLIA. PRESTAZIONI MOSTRUOSE! IN VENDITA DAL 2018.

E’ stata presentata in occasione del CES di Las Vegas, il più importante salone americano della tecnologia che si terrà dal 5 all’8 gennaio, la Faraday Future FF91, un SUV a propulsione elettrica che promette straordinarie prestazioni in termini di dinamica, autonomia e guida autonoma.

CARATTERISTICHE

Faraday Future, azienda della California da oltre 1.000 dipendenti, ha creato uno Sport Utility elettico da mettere a confronto direttamente con la Tesla Model X. E’ lunga 5,25 metri ed è realizzata su una piattaforma denominata Variable Platform Architecture (VPA): possiede un motore elettrico per ogni asse mentre il pacco batterie al litio è posizionato sul pavimento. La carrozzeria, disegnata Disegnata da Richard Kim, denuncia un CX di appena 0.25. La trasmissione – naturalmente – è del tipo integrale, con asse posteriore sterzante e torque vectoring che gestisce la coppia motrice su ogni singola ruota.

La vettura possiede, inoltre, un sistema di riconoscimento del pilota analizzando il suo smartphone, con il quale effettuerà “lo scaricamento” delle impostazioni da lui scelte e configurando così il veicolo secondo le sue preferenze. Gli interni si annunciano equipaggiati del meglio disponibile sul mercato: connessione wi-fi, quattro sedute singole con massaggio, tetto in cristallo revocromico con tecnologia PDLC (Polymer Dispersed Liquid Crystal).

GUIDA AUTONOMA

E’ un’aspetto molto importante della vettura: il contenuto tecnologico, elevatissimo, rende la FF91 pronta per la guida autonoma. L’equipaggiamento, infatti, prevede un corredo di 10 telecamere, 12 sensori a ultrasuoni, 13 sensori radar e uno scanner Lidar 3D (posizionato sul cofano).  Ciò permetterà, ad esempio, di guidare “in remoto”: attraverso la app FFCTRL, ad esempio, in un parcheggio sarà possibile “richiamare” la vettura senza perdere tempo nel cercarla.

PRESTAZIONI

Secondo le dichiarazioni del management la FF91 produce, complessivamente, 1.050 cavalli e 1.800 Nm di coppia massima. Questo spaventoso livello di potenza le consente un tempo sullo 0-100 semplicemente eccezionale: appena 2″39.

Dal punto di vista dell’autonomia le batterie da 130 kW prodotte dalla LG Chem garantiscono un’elevata autonomia di percorrenza: si parla di oltre 600 chilometri secondo lo standard americano EPA e oltre 700 secondo le regole europee NEDC. Per la ricarica saranno disponibili differenti sistemi da utilizzare in casa: il sistema più veloce garantisce il 50% di carica in 4,5 ore.

Secondo le previsioni dell’azienda, la FF91 andrà in produzione nel 2018 al prezzo di circa 180.000 dollari (circa 180.000 euro) ma gli ordini sono già aperti: con un deposito di 5.000 dollari è possibile prenotare un esemplare della serie speciale Alliance Edition.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.