Condividi

SPECIALE SPECIALE. AI TEDESCHI LE COSE ORIGINALI NON PIACCIONO, NEMMENO SE SI TRATTA DI FERRARI. NOVITEC ROSSO SI ESPRIME SULLA 458 SPECIALE: DA 605 A 636 CV, DA 540 A 572 NM. ASSETTO RIBASSATO DI 30 MM, IMPIANTO DI SCARICO IN INCONEL (COME LE F1).

Alla corte di Novitec-Rosso le cose si fanno sul serio. Si preparano (stoltamente!) anche le Enzo. Ogni progetto si pone l’obbiettivo di migliorare l’auto attuale, sia dal punto di vista del design, sia meccanico, con upgrade di potenza e utilizzo di materiali sempre innovativi.

Il tuner tedesco specializzato in Ferrari presenta, sulla scia di questa filosofia, il suo nuovo progetto sulla base della Ferrari 458 Speciale. Esteticamente viene modificato il paraurti anteriore con un nuovo componente provvisto di sideblade che diminuiscono la portanza anteriore e aumentano la direzionalità dell’avantreno, specialmente alle alte velocità. Sulla fiancata vengono aggiunte nuove minigonne e nuove coperture per i vetri laterali posteriori.

In coda, infine, vengono aggiunte una nuova ala e un nuovo diffusore posteriore con parte centrale attiva per aumentare la presa a terra del posteriore.

La preparazione estetica è completata da alcuni particolari estetici in fibra di carbonio (dello stesso materiale sono anche cofano anteriore e posteriore) e ruote in lega Novitec Rosso NF4 da 21″ con pneumatici 255/30 ZR 21 e 325/25 ZR 21.

MECCANICA

La 458 Speciale riceve un nuovo kit di sospensioni sportive che abbassano il corpo vettura di 30 mm e sono dotate di sistema di sollevamento anteriore per gli ostacoli che danneggerebbero il musetto. Grazie a una nuova centralina con software rivisto (per accensione e iniezione), e a un nuovo impianto di scarico in Inconel (una lega utilizzata per gli scarichi delle Formula 1) con catalizzatore sportivo, la potenza massima cresce a 636 Cv a 9.250 giri e 572 Nm a 5.550 giri. Secondo Novitec Rosso la sua 458 Speciale supera abbondantemente 330 km/h di punta massima.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.