Condividi

RIVOLUZIONE O INVOLUZIONE? DOPO SOLO 3 GRAN PREMI MA CON LA STAGIONE, SECONDO MOLTI GIA’ COMPROMESSA, STEFANO DOMENICALI RASSEGNA LE DIMISSIONI. MONTEZEMOLO CHIAMA A DIRIGERE MARCO MATTIACCI (NUMERO UNO DELLA DIVISIONE AMERICANA) A DIRIGERE UN TEAM IN GRANDE DIFFICOLTA’. NONOSTANTE LA STAGIONE, GIA’ NELLE PREMESSE, FOSSE MOLTO DIFFICILE A CAUSA DEI NUOVI REGOLAMENTI E DELLE NUOVE MACCHINE, LA FERRARI NON HA SAPUTO CENTRARE GLI OBBIETTIVI. MATTIACCI HA MOLTO POCO TEMPO PER SALVARE IL SALVABILE.

Stefano Domenicali, Direttore Sportivo del Ferrari Formula One team ha rassegnato le dimissioni dalla carica. Il nuovo Team Principal del team Scuderia Ferrari di F1 è Marco Mattiacci, attuale Presidente e Amministratore Delegato di Ferrari North America.

L’annuncio arriva a 4 giorni dall’inizio delle prove libere del Gran Premio di Cina dove le Ferrari F14T saranno impegnate per cercare di risalire la china in una stagione iniziata male.

Il numero uno della squadra di Formula 1 era da giorni nell’occhio del ciclone, additato come principale responsabile degli scarsi risultati della Ferrari ottenuti dall’inizio della stagione. La tifoseria della Rossa, in particolare, accusa Domenicali di non aver avuto il pugno di ferro nell’ambito della gestione: troppo malleabile con Felipe Massa (secondo molti avrebbe dovuto essere ceduto prima) troppo poco decisionista.

Salito al soglio della Gestione Sportiva Ferrari alla fine del 2007 come sostituto di Jean Todt (sotto la cui direzione Kimi Räikkönen ha vinto il Mondiale piloti nel 2007), nel 2008 ha vinto il Titolo Costruttori ed è l’artefice del ritorno in squadra dello stesso Räikkönen (che lascò la Ferrari alla fine della stagione 2008).

Domenicali ha dichiarato di aver maturato la decisione “per dare una scossa al nostro ambiente e per il bene di questo gruppo, a cui sono molto legato”. Domenicali ha proseguito nella sua dichiarazione assumendosi tutta la responsabilità. Non ha mancato di ringraziare tutti gli uomini del team e, in particolare, il Presidente della Ferrari per l’appoggio

Luca Cordero di Montezemolo: “Ringrazio Stefano Domenicali non solo per il suo costante contributo e impegno, ma anche per il grande senso di responsabilità che ha saputo dimostrare anteponendo sempre l’interesse della Ferrari al proprio. Ho grande stima e affetto per Domenicali, che ho visto crescere professionalmente in questi ventitré anni di lavoro insieme. Conosco le sue qualità e per questo gli auguro ogni successo per il suo futuro. Voglio anche augurare buon lavoro a Marco Mattiacci, una persona di valore che conosce bene l’azienda e che ha accettato con entusiasmo questa grande sfida”.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.