Condividi

COPIANDO IL DESIGN EUROPEO. GODSIL MANHATTAN E’ UN NUOVO MARCHIO AUTOMOBILISTICO CON IL GRANDIOSO OBBIETTIVO DI RIPORTARE LA FILOSOFIA DEL “FARE AUTOMOBILI” INDIETRO NEL TEMPO A QUANDO ERA UNA QUESTIONE DI ORGOGLIO, PASSIONE, IMPEGNO. AUGURI!

Un nuovo marchio automobilistico americano si sta per affacciare sulla scena automobilistica. E, come auto d’esordio, punta già ai massimi livelli della scala gerarchica.

Godsil Motorcars sta per lanciare sul mercato la Manhattan V16, una fascinosa e avvenente supercar intrisa dello spirito e dell’orgoglio del motorismo americano.

Il suo punto di forza è un motore 16 cilindri alimentato a gas naturale. Per ora non ci sono ulteriori dettagli ad esclusione di un nebbioso teaser che ritrae la vettura di profilo.

MANIFESTO

Nel sito ufficiale di Godsil Motorcars è espresso a chiare (e sacrosante) lettere cosa significava, un tempo, costruire automobili e cosa, invece, è arrivato ad essere oggi.

“Anticamente” si costruiva con orgoglio: “noi capivamo che le cose che facevamo, quelle che offrivamo e quelle che producevamo dicevano qualcosa di noi come popolo, come comunità, come Paese. Ma qualcosa è cambiato. Abbiamo perso l’orgoglio. Lo abbiamo venduto per il profitto, per le catene di montaggio e la forza lavoro a basso costo, il bailout e il ricorso ai finanziamenti governativi. Siamo usciti di strada e abbiamo perso il nostro orgoglio“.

Godsil Motorcars intende riportare l’automobile al suo stato di gloria, una Manhattan alla volta.

FORME RICONOSCIBILI

E’ facile riconoscere, in quelle forme molto allungate e aerodinamiche, altre famose Gran Turismo del passato: la Maserati Ghibli di metà Anni 60, la Ferrari Daytona, la Monteverdi 375, l’Aston Martin DBS V8, la Lamborghini Jarama…

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.