Condividi

ZUPPA D’OSSA ALLA TEXANA. TERRIBILE INCIDENTE PER DARIO FRANCHITTI IN GARA DUE A HOUSTON NELLA INDYCAR SERIES. IL PILOTA DI ORIGINI ITALIANE (MA NATO E CRESCIUTO IN SCOZIA) HA URTATO TAKUMA SATO E HA PRESO IL VOLO DISTRUGGENDO LE RETI DI PROTEZIONE. A CAUSA DEI DETRITI DELLA VETTURA, SONO RIMASTI FERITI 13 SPETTATORI. IL PILOTA HA RIPORTATO FRATTURE MA NON E’ IN PERICOLO DI VITA.

Il pilota scozzese Dario Franchitti, tre volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis, è stato vittima di un grave incidente durante il Gran Premio di Houston nell’Indycar Series, svoltosi ieri nella città del Texas.

Nell’ultimo giro di Gara 2 Franchitti ha urtato il pilota giapponese Takuma Sato, più lento di lui, causando il decollo della sua macchina che ha divelto le reti di protezione e distruggendosi (struttura di sicurezza a parte).

La vettura è atterrata sull’asfalto ma il pilota, nell’urto ha temporaneamente perso conoscenza. Subito soccorso, è stato portato in ospedale dove gli sono state riscontrate numerose fratture: due vertebre, caviglia destra e una commozione cerebrale.

Chip Ganassi, proprietario del team, ha immediatamente raggiunto il luogo dell’incidente con uno scooter per sincerarsi delle condizioni del suo pilota. Ha in seguito tranquillizzato tutti affermando che il pilota è cosciente e risponde ai comandi. Le fratture non necessitano di operazione chirurgica.

Nell’urto una grande quantità di pezzi della vettura sono volati in tribuna ferendo 13 persone (11 delle quali medicate sul posto). Miracolosamente non ci sono state vittime.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.