Condividi

L’EUROPEISTA. IL GRAND CHEROKEE RESTA UN OUTSIDER DEL SEGMENTO, SUV ANTICONFORMISTA, ANTI AUDI Q7, ANTI BMW X5, ANTI MERCEDES CLASSE M.

Il classico SUV americano del marchio Jeep si presenta sul mercato europeo in versione Model Year 2014 portando con sé numerose novità stilistiche e tecniche.

La strategia è quella di fare del Jeep Grand Cherokee un SUV perfettamente in linea con le esigenze della clientela europea in termini di stile e qualità.

Arriverà in listino nel terzo trimestre del 2013 in 4 versioni: Laredo, Limited, Overland e Summit (con sedili in pelle Premium Natura-Plus, rivestimento  simil-camoscio su montanti anteriori e soffitto, impianto audio surround Harman Kardon da 825 W con 19 altoparlanti).

DESIGN ESTERNO
Il nuovo Grand Cherokee esibisce la classica mascherina con griglia a 7 feritoie. Ma anche fari più piccoli (bi-Xenon con luci a led su tutte le versioni), fascione paraurti più alto, fendinebbia più alti.

In coda invece la nuova immagine stilistica del Cherokee è affidata al portellone ridisegnato, nuovi fari con luci a led e spoiler più grande.

ABITACOLO
Gli interni si caratterizzano per l’utilizzo di nuovi materiali (tra cui pelle e legno per gli inserti) di qualità ancora più elevata rispetto al modello precedente. Tra le nuove particolarità spiccano lo schermo touchscreen del sistema UConnect da 8,4″, nuova leva del cambio, nuovo volante a tre razze con paddle (nelle versioni Overland e Summit, propone anche pregiati inserti in legno), nuova strumentazione digitale configurabile dal pilota.

TECNICA
Il nuovo Grand Cherokee sarà disponibile con motori a benzina e gasolio. Tra questi certamente quello che riscuoterà il maggiore successo, in termini di economicità d’uso, sarà il V6 3.o Turbodiesel. Ma saranno a listino anche motorizzazioni V8 dotate del dispositivo Tecnologia Fuel Saver che spegne alcuni cilindri riducendo consumi ed emissioni.

Su tutti debutterà un nuovo cambio automatico a 8 marce con logica attiva. Valutando numerosi parametri (accelerazione, velocità, coppia e molti altri) crea uno stile di cambiata che si adatta alla guida del pilota ottimizzando le cambiate in funzione dei consumi.

La dotazione tecnica prevede anche sospensioni pneumatiche Quadra Lift (optional), sistema di sicurezza Forward Collision Warning con Crash Mitigation (il sistema rileva, con un sensore, se ci stiamo avvicinando al veicolo che ci precede; il guidatore viene avvisato con un segnale ma, se questo non basta, il sistema frena automaticamente per evitare una collisione), sistema di gestione della trazione Selec-Terrain, sistema Selec-Speed Control (la velocità si gestisce, sia in salita sia in discesa, mediante le leve del cambio al volante, escludendo quindi i pedali).

 

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.