Condividi

PURA ECCELLENZA. LA MAISON L.LEROY SI PORTA A CASA L’ENNESIMO PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO. IN OCCASIONE DELLA TERZA EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE DI CRONOMETRIA TENUTOSI PRESSO IL MUSEE DU TEMPS DI BESANCON, IL MARCHIO OROLOGIERO FRANCESE FONDATO NEL 1785, HA OTTENUTO, CON IL MODELLO L.LEROY OSMIOR TOURBILLON REGULATEUR AUTOMATIQUE, IL PRIMO PREMIO NELLA CATEGORIA TOURBILLON.

Tutto ebbe inizio quando, il modello Leroy 01 (975 componenti e 26 complicazioni), ora custodito presso il Time Museum a Besançon, ottenne il Gran Premio Speciale della Giuria all’Esposizione Universale del 1900 confermandosi l’orologio più complesso mai realizzato prima.

Il modello Tourbillon Régulateur Automatique, facente parte della linea L. Leroy Osmior, monta il calibro L.Leroy L512 di manifattura.

Movimento meccanico a carica automatica spesso 4,90 mm, ospita 23 rubini, un tourbillon volante con bilanciere con 4 viti in oro e doppia spirale, scappamento (ancora e ruota) in diamante taglio StruTech senza lubrificazione che assicura resistenza nel tempo e leggerezza e ponti decorati a mano a Côtes de Genève, soleil e anglage.

Oscilla a 28.800 alternanze l’ora e garantisce un’autonomia di carica di 52 ore.

Il movimento è accolto in una cassa, disponibile in oro giallo 4N18 o in oro bianco non rodiato (150PD), dal diametro di 41 mm che s’ispira, nella linea, ai pezzi storici custoditi nel museo privato della Manifattura orologiera della Valle del Giura. 

Il L. Leroy Osmior Tourbillon Régulateur Automatique (ref. LL104/2) vanta un quadrante realizzato in oro con decorazione guilloché fatto mano.

Protetto da vetro zaffiro antigraffio ambo i lati, mostra lancette in acciaio azzurrate termicamente o dorate. Le ore sono leggibili su di un contatore circolare decentrato a ore 6 mentre i minuti si leggono sul rehaut.

Impermeabile fino a -50 metri, è accompagnato con un cinturino in pelle di alligatore (su entrambi i lati) cucito a mano con, a scelta, fibbia ad ardiglione o déployante in oro 18kt. 

Come tutti i regolatori a tourbillon L. Leroy Osmior, anche ciascun Tourbillon Régulateur Automatique è numerato singolarmenteconsegnato con il certificato ufficiale di controllo cronometrico numerato eseguito dall’Osservatorio Nazionale di Besançon.