Condividi

IL TEMPO TAURINO. SI E’ TENUTO A MONZA IL PRIMO WEEKEND DEL CAMPIONATO “MONO-MODELLO” LAMBORGHINI BLANCPAIN SUPER TROFEO EUROPA. QUEST’ANNO SI RECISTRA IL RECORD ASSOLUTO DI PRESENZE: NELL’OTTAVO ANNO, LA STAGIONE 2016 (8 GARE) SCHIERA 47 LAMBORGHINI HURACAN LP620-2 SUPERTROFEO ALLA PARTENZA. CREATA LA NUOVA CLASSE “LAMBORGHINI CUP” PER GLI ESORDIENTI TOTALI. LA MANIFATTURA BLANCPAIN, PARTNER DEL TORO E DELLA GT SERIES (A MONZA LA SECONDA GARA) AGGIUNGE ALL’ATMOSFERA SPORTIVA L’INGREDIENTE FONDAMENTALE DELL’ESCLUSIVITA E DELLA RAFFINATEZZA.

Dove si respira un’irresistibile (per chi la apprezza) puzza di benzina, si rischia continuamente lo sfondamento dei timpani e il più pulito ha le mani nere di olio e sporcizia ed è truccato come un indiano d’America, la passione automobilistica gira a mille. Ma se la maggior parte di piloti e ospiti hanno al polso un orologio di manifattura l’atmosfera cambia e, improvvisamente, anche un pilota grondante di sudore o un meccanico zozzo dopo un intenso rapporto con il motore di una Huracan Super Trofeo acquisiscono una sorta di eleganza inaspettata, di stile anticonformista. E’ la magia della serie Super Trofeo, che vede un esercito di gentleman driver impegnati con massime prestazioni e con un Blancpain al polso. Fanno loro da contorno una spettacolare adunanza di Lamborghini stradali che trasforma un appuntamento sportivo in una festa del Toro.

Al polso, in particolare, niente di meglio di un modello appositamente studiato per questa “formula”: il Chrono Flyback Rattrappante Grande Date è un cronografo ultra sportivo (cassa in titanio satinato da 43 mm, lunetta in fibra di carbonio, cinturino in Alcantara con inserti in fibra di carbonio) con minuti crono alle 3 e ore crono alle 9, grande datario a doppia finestrella alle 6. Esteticamente si presenta con quadrante in carbonio, contatori di forma diversa e surdimensionati indici alle 9 e alle 12 in stile Lambo. Monta il calibro 69 F9, meccanico a carica automatica.

LE GARE

A monza il campionato 2016 del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa ha acceso i motori e la seconda prova della Blancpain GT Series ha infiammato il circuito, affollato di appassionati e ridondante di Lamborghini come nelle migliori occasioni.

Il campionato “mono-modello” con le Huracan LP620-2 Super Trofeo quest’anno è iniziato con tante novità ma, soprattutto, un importante record: 47 vetture iscritte (22 team, quasi 70 piloti in pista). La serie, ulteriormente ottimizzata dal punto di vista organizzativo, vede il debutto di 7 nuovi team e la creazione della classe Lamborghini Cup per i piloti meno esperti.

GARA 1 E GARA 2

Nella prima prova di sabato Vito Postiglione dell’Imperiale Racing (#23), partito in testa è stato vittima di un’improvvisa scrosciata d’acqua che ha reso scivoloso l’asfalto di Monza e aperto la strada alla Huracan dorata #60 di Dennis Lind. Il 23enne della Raton Racing ha portato a casa la vittoria assoluta e il successo in classe PRO. Secondi N.De Marco/F.Del Monte dell‘Orange 1 Team Lazarus, terzo Schlegelmilch della Artline Team Georgia. Nella classifica di classe Patrick Kujala (#34) della Bonaldi Motorsport ha vinto la classe PRO AM), Rik Breukers (#71), scuderia GDL Racing, la AM Class e Songyang Fu #55 – FFF Racing Team by ACM, trionfatore nella nuova classe Lamborghini Cup, creata per i piloti meno esperti.

Domenica, in gara 2, le ostilità sono state frenate da due ingressi della safety car in pista che hanno ricompattato il gruppo e dato vita a nuovi duelli per la vittoria finale. Dennis Lind, ancora protagonista nelle prime battute della gara, è andato in testacoda ed è scivolato nelle retrovie. E’ allora emersa la coppia Armindo-Hassid (Konrad Motorsport, Classe Pro-Am) che, partita dalla 22esima posizione, ha costruito una prova perfetta, coronata con la vittoria finale. Il secondo posto (e vittoria in classe AM) è andato a Raffaele Giannoni (Automobile Tricolore). Terzo posto al duo della Antonelli Motorsport, Andrea Fontana e Lorenzo Veglia. In classe Pro ha vinto Fabrizio Del Monte # 26 – Orange1 Team Lazarus, in classe AM Raffaele Giannoni # 96 – Automobile Tricolore e Tim Richards # 28 – Toro Loco nel ragruppamento Lamborghini Cup.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.