Condividi

L’ESSENZIALE. TUTTA FIBRA DI CARBONIO E SEDILI FISSI. MOTORE DELLA SUPERLEGGERA, 1.000 PODEROSI CHILI

Lamborghini, come noto, sta preparando un modello per il cinquantenario dell’azienda. Mentre il mondo disquisisce se si tratta di una Aventador o di una Gallardo, Maurizio Reggiani, Direttore Ricerca e Sviluppo di Lamborghini Automobili, ha confermato che la Sesto Elemento stradale verrà prodotta.

Sviluppata utilizzando fibra di carbonio per l’intera scocca (l’Aventador è più convenzionale: alla monoscocca centrale si aggiungono subtelai anteriore e posteriore in metallo) e carrozzeria, sarà praticamente identica al prototipo.

Dove ci sono ulteriori margini di intervento è sulla rigidità strutturale e sulla sicurezza, che saranno incrementate.

All’interno, in un abitacolo reso più scarno i sedili dovrebbero essere parte integrante della scocca: solo volante e pedaliera saranno regolabili.

La motorizzazione sarà la medesima della Gallardo LP 570-4 Superleggera (570 Cv).

Le prestazioni si annunciano missilistiche: con un peso di 1.000 chili tondi-tondi la Sesto Elemento Stradale dovrebbe volare sullo 0-100 in 2″5 e toccare 320 km/h.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.