Condividi

IL “BATMAN” DI HETHEL. LOTUS SI ARRABBIA CON DANY “FIORITO” BAHAR. C’E’ DI BUONO CHE ERANO SOLDI AZIENDALI.

Lotus ha formalmente intentato causa per danni contro Dany Bahar, l’ex Amministratore Delegato cacciato qualche mese fa per gravi responsabilità in ordine alla gestione aziendale.

L’azienda fa sapere che l’ex boss è stato citato per essere stato sovra-pagato e per aver effettuato spese personali non autorizzate tra cui: un autista, lavori di restauri in casa e noleggio di jet/elicottero per i suoi spostamenti.

Le motivazioni ufficiali presentate da Lotus parlano di una vera e propria “rapina abissale” ai danni dell’azienda messa in atto dalle sue eccessive stravaganze e con l’obbiettivo di perseguire unicamente i suoi scopi personali.

Lotus ha quantificato il danno in 3,1 milioni di euro, che ha richiesto a Bahar quale risarcimento.

L’ex Amministratore Delegato, dal canto suo, non è rimasto con le mani in mano. Cacciato lo scorso giugno ha lui stesso citato l’azienda per danni per aver essere stato ingiustamente licenziato e ha richiesto un risarcimento per oltre 8 milioni di euro.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.