Condividi

DECISAMENTE UNICA. LA PORSCHE 911, L’ASTON MARTIN V8S O LA FERRARI 458 NON HANNO COSI’ TANTE VERSIONI SPECIFICHE PER IL DIVERTIMENTO IN PISTA COME LA MCLAREN MP4-12C. LA SPRINT, SOLO PER LA GUIDA IN CIRCUITO, SARA’ PRODOTTA IN 20 ESEMPLARI, AL PREZZO DI OLTRE 230.000 EURO.

Se ancora il mondo non si fosse reso conto di quanto la McLaren MP4-12C sia vicina a un’auto da pista, il reparto corse di McLaren Group, McLaren GT, ha sviluppato un nuovo modello, anello di congiunzione tra la versione completamente stradale e le due derivazioni unicamente destinate alla pista: l’MP4-12C GT3 e l’MP4-12C GT Can-Am Edition.

La McLaren MP4-12C Sprint non può circolare su strada aperta al traffico. Può quindi riservare il massimo piacere al suo guidatore unicamente in circuito.

Sviluppata partendo dalla stradale, ha subito un “tuning” ad hoc per massimizzare le prestazioni sull’asfalto libero dei circuiti.

ESTETICA

L’assetto è stato abbassato di 40 mm rispetto alla MP4-12C normale.

Nella parte anteriore monta un nuovo musetto aerodinamicamente ottimizzato e con un nuovo impianto di raffreddamento con un radiatore anteriore aggiuntivo. La sua presenza è suggerita dagli sfoghi in fibra di carbonio posizionati sul cofano.

in coda è stato aggiunto un grande spoiler posteriore fisso. La preparazione si completa con l’impianto freni CCM con dischi in carboceramica, sistema di sollevamento pneumatico rapido, cerchi OZ da 19″ con dado centrale di serraggio, gomme Pirelli slick.

L’assetto si avvale del sistema ProActive Chassis Control PCC che regola in modo attivo la risposta delle sospensioni. E’ stato ritarato su specifiche da competizione. Il pilota può scegliere tre configurazioni della vettura che controllano il molleggio, il rollio e la risposta dell’ESP.

L’abitacolo viene modificato con l’aggiunta di gabbia roll-bar integrale, sedile a guscio con cinture a 6 punti, e un climatizzatore in versione “light” rispetto al componente di serie. La plancia di serie è sostituita con una strumentazione digitale da competizione.

MOTORE

Il conosciuto 8 cilindri a V di 90°, 3,8 litri, biturbo, eroga sempre 625 Cv. Viene però integrato con un nuovo impianto di lubrificazione e, come accennato, raffreddamento, derivato direttamente dalla MP4-12C GT3.

La produzione di questo modello si articolerà, nel corso del 2013, in un primo lotto di 20 esemplari, al prezzo di 200.000 GBP (232.000 euro)

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.