Condividi

LA MINI BY BMW SI LANCIA SUL MERCATO IN VERSIONE ELETTRICA E ZERO EMISSIONI. IL MOTORE PROVIENE DALLA BMW i3, AUTONOMIA TRA 200 E 230 CHILOMETRI CON IL 100% DI RICARICA. PREZZI DA 27.000 A OLTRE 33.000€. CONSEGNE DAL 2020

Mini ha rivoluzionato una prima volta il mercato delle utilitarie nel 1959. Lo ha fatto una seconda volta nel 2001 aprendo alla nuova era della proprietà BMW. Lo rifà oggi conl a MiniElectric, la versione con motore elettrico e impatto zero, che sarà in vendita dall’anno prossimo. Le prime consegne sono previste a marzo 2020, a oltre 27.100€ di prezzo. La Mini E arriva nel pieno dei festeggiamenti per i suoi 60 anni. Nel 2010 tentò l’esperimento della Mini E, primo tentativo di proporre al mercato una versione elettrica. Furono allestiti 600 esemplari per un panel di potenziali clienti, che per 6 mesi hanno avuto a disposizione una Mini E e farne la loro auto per tutti i giorni. Ma il progetto non ha avuto alcun seguito.

Il design della MiniElectric si riconosce per l’altezza da terra aumentata di 1,5 mm, paraurti specifici (l’anteriore con un design specifico per migliorare la sicurezza passiva in caso di urto pedone e il classico airscoop, anche se inutile; il posteriore senza scarichi come sulla Cooper S).

Motore della BMW i3S

La Mini Electric monta il motore della BMW i3S. Il suo motore elettrico fornisce 181 Cv e le consente un’accelerazione 0-100 in 7″3 e una velocità massima di 150 km/h. Il propulsore è alimentato con un pacco batterie al litio sotto il pianale che, secondo quanto dichiarato, consente di percorrere tra 199 e 231 chilometri con una sola carica.

Tempi di ricarica

Utilizzando un sistema di ricarica rapida con presa domestica le batterie si ricaricano all’80% in 35 minuti e. Con un sistema convenzionale da 11kW, invece, occorrono due ore e mezza per raggiungere l’80% e 3,5 ore per il 100%.

I prezzi della Mini Electric dovrebbero variare da circa 27.000€ per l’allestimento base a oltre 33.000€ per il più ricco e meglio equipaggiato.