Condividi

OCCHIO AL PESCE D’APRILE. UN COMUNICATO UFFICIALE MINI INTRODUCE NELLA GAMMA L’OPTIONAL DELLE “SCISSOR DOORS” LE PORTIERE CON APERTURA A FORBICE (ANCHE PER LE 6 PORTE DELLA MINI CLUBMAN!). PROBABILMENTE PARECCHI PROPRIETARI MINI DESIDEREREBBERO AVERE LE PORTE CON APERTURA IN STILE LAMBORGHINI AVENTADOR. MA TRA FOTO E COMUNICATO STAMPA, CI SONO ALCUNI INDIZI CHE SUGGERISCONO SI TRATTI DI UN (BELLISSIMO) SCHERZO.

Mini presenta un nuovo straordinario accessorio e, eccezionalmente, lo rende disponibile per tutta la gamma della Mini Model Year 2017 (Mini 3 porte, Mini 5 porte, Mini Paceman, Mini Clubman con 6 porte, Mini Countryman e Mini Convertible): le “scissor doors”, altrimenti conosciute come porte con apertura “a forbice” e rese famose per essere state introdotte sulla gamma Lamborghini (Countach, Diablo, Murcielago e Aventador).

La casa anglo-tedesca propone l’accessorio a 1.959 euro e specifica che grazie a questo componente verranno risolti molti problemi di parcheggio permettendo alla piccola Mini di infilarsi in spazi estremamente angusti. Per ora le porte hanno apertura manuale ma in futuro – dichiara il costruttore – sarà possibile introdurre l’apertura automatica comandata da Smartphone.

PROBABILE PESCE D’APRILE: ECCO PERCHE’

L’idea sarebbe anche interessante e, del resto, sono anni che molte aziende specializzate nel custom eseguono questo tipo di lavorazione sulla Mini (ma anche su altre decine di modelli della maggior parte dei marchi conosciuti). Ma ci sono alcuni indizi che rivelano il pesce d’aprile:

  • LOL! La targa della Mini nelle immagini ufficiali: le tre lettere “LOL” sono l’acronimo di “Laughing Out Loud” o “Lots of Loughs“, che in italiano si possono tradurre con “grasse risate”
  • Malph Rahler?: il comunicato stampa riporta le dichiarazioni di un certo “Malph Ralher” (in realtà Ralph Mahler, responsabile prodotto Mini).
  • PEE. Malph Rahler dichiara che le porte a forbice della Mini hanno un sistema PEE “Pyrotechnic Emergency Exit”: in caso di emergenza le porte vengono letteralmente “sparate” verso l’alto in tempo di alcuni millisecondi”. Ma in inglese, “to pee” significa, letteralmente, fare pipì.
Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.