Condividi

ERA ORA! DAI TEMPI DELL’OPEL OMEGA LOTUS (1990, 377 CAVALLI, 283 KM/H, 0-100 IN 5″) MANCAVA UNA BERLINA DI GUSTO BRITANNICO CAPACE DI SEPPELLIRE AUDI, BMW E MERCEDES (ORA FORTUNATAMENTE NOI C’ABBIAMO LA GIULIA QUADRIFOGLIO). LA JAGUAR XE SV PROJECT 8 E’ UN TUMULTO A FORMA DI AUTOMOBILE. IL PREZZO E’ ALTRETTANTO TUMULTUOSO MA LE PRESTAZIONI SONO DA PERDERE LA TESTA. NE FARANNO SOLO 300.

Tra le protagoniste del prossimo Goodwood Festival of Speed c’è la possente Jaguar XE SV Project 8, sviluppata dal reparto Jaguar Special Operations e destinata a raccogliere l’eredità della F-TYPE Project 7.

La bomba britannica va ad aggiungersi all’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e a definire così i contorni di una vera e propria nicchia di mercato: quella delle hyper-sedan.

DA COLLEZIONE

La supercar del Giaguaro si profila come una berlina ad altissime prestazioni rigorosamente da collezione: sarà infatti tirata in soli 300 esemplari in tutto il mondo (tutti con guida a sinistra) proposti a un prezzo adeguato al prodotto (in italia il prezzo indicativo è di circa 186.000 Euro).

Si potrà scegliere tra due versioni: “standard” con quattro posti comodi o nell’ancora più estrema configurazione Track Pack a due posti – più leggera di 12 kg – con Harness Retention Hoop, sedili a guscio con cinture a 4 punti (non in vendita sul mercato USA).

CARROZZERIA

Rispetto a una normale Jaguar XE la XE SV Project 8 presenta esterni differenti (condivide con la versione standard solo tetto e porte posteriori). Nuovo è lo scudo paraurti anteriore, i passaruota allargati (gli anteriori di 19 mm, quelli posteriori di 55 mm) e il fascione posteriore con grande ala fissa. Molte parti della “pelle esterna” sono in fibra di carbonio: paraurti anteriore, cofano motore, passaruota, minigonne laterali, paraurti posteriore ed estrattore.

TELAIO

Adotta sospensioni anteriori a quadrilatero e posteriori con sistema Integral Link; gli ammortizzatori, più rigidi, sono doati di controllo attivo dello smorzamento Continuously Variable Damper, con la possibilità di abbassare il corpo vettura di 15 mm per l’uso più esasperato.

L’impianto freni, con dischi in carboceramica (400 mm, di diametro gli anteriori, 396 i posteriori), utilizza cuscinetti ceramici al nitruro di silicio solitamente utilizzati in Formula 1 e incorpora un Electronic Active Differential (EAD) posteriore con raffreddamento a olio. E’ infine equipaggiata con ruote da 20″ con pneumatici anteriori da 265/35 e posteriori da 305/30.

MOTORE E TRASMISSIONE

Nel vano motore trova posto il noto 8 cilindri a V di 5 litri e drogato con un compressore volumetrico. Rispetto alla versione normalmente disponibile, questa unità ha un differente sistema di aspirazione e un software di centralina dedicato. La potenza massima è di 600 Cv a 6.500 giri, con un valore di coppia massima di 700 Nm disponibili tra 3.500 e 5.000 giri.

La trasmissione si avvale di trazione integrale All Wheel Drive (con Jaguar Torque Vectoring by Braking Intelligent Driveline Dynamics, Adaptive Dynamics, Dynamic Stability Control) e cambio automatico Quickshift a 8 marce con logica di funzionamento adattata alla guida estrema (è capace di fare scalate dirette 8° – 2° marcia).

PRESTAZIONI (STIMATE)

La Jaguar XE la XE SV Project 8 dichiara un peso di 1.745 kg a vuoto. Ciononostante – secondo la Casa – balza sullo 0-100 in 3″7 e tocca 320 km/h. Il consumo medio dichiarato di carburante è di 11 litri ogni 100 km.

 

 

 

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.