Condividi

ALLA BUON’ORA! IL CENTRO PORSCHE PERUGIA CONSEGNA IL PRIMO ESEMPLARE DELLA PORSCHE 918 SPYDER. IL PORSCHISTA AUTORE DEL PORTENTOSO ACQUISTO HA SCELTO DI PERSONALIZZATO LA CARROZZERIA DEL SUO ESEMPLARE CON UNA PARTICOLARE LIVREA ISPIRATA ALLE PORSCHE CHE HANNO VINTO A LE MANS.

Pietro Innocenti, Direttore Generale di Porsche Italia, e Fotinì Giustozzi, titolare del Centro Porsche Perugia, hanno consegnato le chiavi della prima Porsche 918 Spyder italiana al nuovo proprietario.

Il lieto evento è stato accompagnato da un avvincente briefing in cui il nuovo proprietario ha potuto conoscere a fondo le caratteristiche principali della hyper car tedesca da 887 Cavalli.

L’ignoto Porschista ha scelto di personalizzare il suo esemplare con una particolare livrea a celebrazione dei successi del marchio Porsche alla 24 Ore di Le Mans (dove il costuttore di Stoccarda ha conseguito 16 vittorie).

La supercar di Zuffenhausen dichiara un consumo medio di 3 litri ogni 100 chilometri e appena 72 g/km di Co2 nel ciclo medio delle emissioni di sostanze inquinanti. Ma è anche stata capace di stabilire un eccezionale tempo sul giro al Nurburgring: 6:57″ (il 4 settembre del 2013 Marc Lieb ha stabilito il tempo a bordo di un esemplare dotato di Weissach Package) contro i 7:28″ ottenuti da Walter Rohrl nel 2004 durante un test ufficiale.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.
  • Wreck

    Chi è il proprietario?