Condividi

TOURBILLON IN LOVE. L’ULYSSE NARDIN EXECUTIVE SKELETON TOURBILLON (REF.1713-139/43), PRESENTATO AL SIHH 2017, HA UNO STILE DAL FORTE VISIVO E CON UN SENSO DI PROFONDITA’ MOLTO MARCATO. LO STILE SQUELETTE, CON QUEL COMPLESSO MECCANICO CON TOURBILLON VOLANTE, CREA UN INTERESSANTE CONTRASTO TRA LE DIMENSIONI DELLA CASSA E LA MINUTEZZA DELLA MASSA OSCILLANTE. SUL POLSO E’ UNA PRESENZA IMPORTANTE MA RISULTA CONFORTEVOLE GRAZIE AL PESO CONTENUTO (83,58 GRAMMI).

I segnatempo scheletrati piacciono o non piacciono. Con le dovute eccezioni, è infatti raro che un cultore dei quadranti “chiusi” si innamori di un orologio squelette. I display scheletrati mostrano sfacciatamente e senza remore il loro cuore pulsante quasi ne volessero amplificare il battito.

PERCHE’ L’ULYSSE NARDIN EXECUTIVE SKELETON TOURBILLON

Tendenzialmente le mie scelte professionali e private ricadono per lo più su quadranti chiusi con fondelli a vista. Credo che questo approccio possa rispecchiare, in linea di massima, anche l’indole della persona: il volersi mostrare solo a chi non si ferma all’apparenza ma che desidera “andare oltre”.

Ho scelto di trattare l’Ulysse Nardin Executive Skeleton Tourbillon (Ref. 1713-139/43) perché lo trovo esteticamente affascinante e di notevole impatto visivo.

Nonostante il “peso” della complicazione del tourbillon volante che spicca a ore 6, questo segnatempo è “leggero”.  Il suo quadrante scheletrato con vista totale sul meccanismo pare come fluttuare sospeso in aria. Romanticamente potremmo definirlo un coraggioso segnatempo “in love”: “sospeso” ma ben assicurato al polso con un cinturino in pelle blu con motivo a fibra di carbonio e chiusura deployante in titanio.

Il suo cuore pulsante è il calibro UN-171 di manifattura; meccanismo scheletrato a carica manuale con ponte rettangolare sollevato, ruota dello scappamento e spirale in silicio. Batte al ritmo di 18.000 alternanze l’ora, offre le indicazioni di ore, minuti e tourbillon volante e garantisce un‘autonomia di marcia a carica completa di 7 giorni (170 ore).

Impermeabile fino a 30 metri, questo tourbillon, provvisto sul lato della cassa a ore 9 di una vezzosa targhetta applicata che riporta il numero del pezzo, presenta un fondello in vetro zaffiro che consente di ammirarne il calibro in-house.

IL GIUDIZIO DI 0-100.IT

Un orologio, a mio parere, oltre a vantare un’estetica gradevole e una meccanica raffinata come in questo caso, deve essere in grado di accompagnarci per la maggior parte della nostra giornata.

La cassa del modello in esame, incorniciata da una lunetta in ceramica opaca di colore blu, misura generosi 45 millimetri di diametro per 12,5 di spessore. Nonostante abbia un polso sottile sono abituata a indossare orologi dai diametri importanti ma, in questo caso, devo ammettere che, complici delle anse che non avvolgono proprio come un guanto il polso, l’indosso declinato al femminile non risulta essere dei migliori. Mi sentirei pertanto di consigliare questa referenza a chi, uomo o donna, è dotato di un polso “importante”.

La scelta del titanio per cassa e fibbia, unitamente alla scheletratura, regala una leggerezza all’insieme non indifferente che consente di indossarlo tutto il giorno con la giusta dose di comfort.

Il quadrante, stilisticamente molto pulito, mi ha affascinato con il suo stile “arioso”. E’ “cesellato” con indici a bastone e grandi numeri romani alle 3, 6, 9 e 12 che ne agevolano la lettura dell’ora. Del tourbillon volante visibile a ore 6 si può dire che ti ammalia con la sua danza che, su questo esemplare, ti suggerisce una certa “dolcezza” per via del ridotto numero di oscillazioni.

La possibilità di poter ammirare incantati il movimento nella sua interezza anche lato fondello ti porta a toglierti e rimetterti l’orologio al polso più e più volte senza averne mai abbastanza.

Il cinturino, “rigido” all’apparenza al pari di un bracciale alla schiava, risulta confortevole una volta indossato. La scelta di optare per un motivo effetto “fibra di carbonio” dà una personalità ancora più “tecnica” a questo modello laddove un cinturino in caucciù, sempre nei toni del blu, comunicherebbe tout-court il valore della sportività. Con la pelle, invece, l’Executive Skeleton Tourbillon entrerebbe nell’ambito dell’eleganza sofisticata. All’appassionato il giudizio finale nei riguardi di una delle complicazioni più prestigiose in assoluto.

Il prezzo di 38.000 CHF, per un segnatempo di questo livello e fattura (ricordiamo che monta un movimento di manifattura), è assolutamente da considerare competitivo.