Condividi

L’ammiraglia che “Evoque” la baby. Sfuggono al controllo ed ecco le prime foto della nuova Range Rover Model Year 2013, in anteprima al Salone di Parigi.

La regina dei SUV, l’auto che già negli Anni ’70 ha inventato il concetto, si esibisce, senza volerlo, sul palcoscenico del web per il suo primo bagno di giudizi.

Lord, capitani d’industria e burini internazionali sono chiamati a giudicare le forme della nuova Range Rover 2013. Che, come si vede, somigliano molto all’Evoque.

Giunta alla quarta generazione, la nuova Range Rover è stata completamente riprogettata. La prima sensazionale novità riguarda il corpo vettura: si basa infatti su una rivoluzionaria struttura monoscocca interamente in alluminio, più leggera del 39% di quella d’acciaio del modello precedente, e che porta il risparmio di peso complessivo a circa 420 kg. All’anteriore e al posteriore sono ancorati i sub-telai di alluminio cui sono, a loro volta, agganciate le sospensioni, anch’esse riprogettate.

Dal punto di vista dinamico, invece, ritroviamo, anche se ancora più evoluto, il sistema Terrain Response che analizza le condizioni del terreno e modifica la risposta del telaio. Per arrivare a un adeguato grado di funzionamento, una flotta di prototipi ha percorso milioni di chilometri complessivi in 20 Paesi per un totale di 18 mesi.

Abitacolo
Gli interni, sontuosi e lussuosi come tradizione, nascono un attento programma di sviluppo: l’ottimizzazione della scocca, il cristallo laminato acustico del parabrezza e dei finestrini e la nuova geometria delle sospensioni sono stati tarati avendo come obbiettivo il comfort di una grande ammiraglia. Sono stati utilizzati nuovi materiali di rivestimento, nuove plastiche. La nuova Range è più spaziosa: offre maggior spazio per i passeggeri posteriori (11,8 centimetri).

Motorizzazioni
Sulla nuova Range Rover saranno disponibili tre motori: un V8 benzina e due motorizzazioni a gasolio, V6 e V8.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.