Condividi

SULLE NOTE DEL TEMPO. L’OROLOGIAIO AMANTE DELLA MUSICA PRESENTA IL RAYMOND WEIL NABUCCO CELLO TOURBILLON, SEGNATEMPO NATO DA UN’IDEA DI ELIE BERNHEIM, CEO DEL BRAND, NIPOTE DEL FONDATORE E VIOLONCELLISTA E REALIZZATO IN UNA SERIE LIMITATA DI 10 PEZZI.

Il Nabucco Cello Tourbillon, facente parte della collezione Nabucco, trae ispirazione per il proprio design dallo strumento suonato da Bernheim, il violoncello.

Dalle linee pulite, delicate e rigorose, è stato pensato come una sorta di violoncello destrutturato; tutto, dai ponti del movimento a sostegno del tourbillon, alle lancette e alla lunetta scanalata ne ricorda alcuni particolari. La caratteristiche che più colpisce sono le 4 corde tese che attraversano orizzontalmente il quadrante dalle ore 3 alle ore 9 creando l’illusione di un vero e proprio strumento musicale.

Questo primo tourbillon della Maison (dopo 40 anni), propone una cassa in acciaio e titanio dal diametro di generosi 46 mm e dallo spessore di 15,25 mm. Per dare un tocco di sportività all’insieme è stato previsto l’impiego di fibra di carbonio visibile lungo i lati in PVD nero.

Il suo cuore pulsante è il calibro RW1842 (prodotto in esclusiva per la RW), movimento meccanico a carica manuale con tourbillon a un minuto e funzioni di ore e minuti. Assicura un’autonomia di marcia a carica completa di ben 105 ore.

Impermeabile fino a -200 metri, ciascuno dei 10 esemplari prodotti, sarà custodito in una scatola realizzata ad hoc che riprende la musa ispiratrice del modello, il nobile violoncello.