Condividi

LA STORIA SIAMO NOI. RENAULT PRESENTA TRE TEMATICHE DELLA SUA STORIA A RETROMOBILE 2014, DEDICATE ALLA 8 GORDINI, ALLA ESPACE E AL PRIMO TAXI DI FRANCIA REQUISITO PER CONQUISTARE LA BATTAGLIA DELLA MARNA DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE.

Il grande stand Renault a Retromobile 2014, ben 700 metri quadri, ospiterà tre importanti anniversari nella storia del marchio della Losanga:

5 esemplari della Renault 8 Gordini celebreranno 50 anni di questa importante vettura sportiva: un esemplare del 1970, una 1500 Bialbero del 1970 (esemplare unico con motore sperimentale appartenuto ad Amedeo Gordini), una 8 Gordini del ’69 del Team Renault Classic appena tornata dal rally storico di Monte Carlo, una Gordini Type 1134 (1965) preparata dal “settore competizioni” di Renault nel 1965, un esemplare del ’69 in colore bianco con finiture arancio guidata da Michel Leclère (vittoria al Pas Dunlop e secondo posto alla Coppa Gordini dello stesso anno).

– 8 esemplari della Renault Espace festeggeranno 30 anni dalla nascita del Monovolume più famoso del mondo. Oltre agli esemplari delle generazioni del ultra-famoso monovolume francese (Espace I del 1984, Espace II del 1991, Espace III del 1996 ed Espace IV del 2002) il brand espone alcuni esemplari estremamente interessanti: il Renault Projet 900 (1959), la Matra Projet P18 (1981), la Renault Espace I (1984), il quarto esemplare prodotto e il più antico sopravvissuto, la Renault Espace F1 (1994) prototipo con meccanica della Renault con motore 10 cilindri vincitrice del Mondiale di F1 ’94.

– 1 esemplare del Renault Type AG1 del 1909. Quest’auto fu il primo taxi parigino e fu soprannominato Taxi de La Marne. Nel 1914, nell’infuriare della prima Guerra Mondiale, per fermare l’avanzata dell’esercito tedesco, 600 taxi furono requisiti per trasportare al fronte 3.000 uomini. Questi vinsero l’armata teutonica nella famosa Battaglia della Marna.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.