Condividi

LIVING IN PROGRESS WITH A TOUCH OF YELLOW. IL RICHARD MILLE RM 11-03 CRONOGRAFO AUTOMATICO FLYBACK E’ L’EREDE DELL’ RM011. QUESTO NUOVO MODELLO RISPECCHIA APPIENO LA FILOSOFIA DELL’EVOLVERSI PUR RIMANENDO FEDELI A SE STESSI. E’ COSI’ CHE A UN OROLOGIO GIA’ DI PER SE’ STRAORDINARIO VIENE REGALATA AL SUO CUORE PULSANTE, IL CALIBRO AUTOMATICO RMAC3, UN’ULTERIORE TRIDIMENSIONALITA’.

Qualunque cosa, qualunque sentimento, qualunque persona evolve nel tempo con il suo bagaglio di emozioni, contraddizioni, esperienze, fallimenti e vittorie.

I segnatempo Richard Mille sono orologi dalle mille sfaccettature che emozionano andando al di là del semplice segnalar delle ore. Orologi che, con il loro unico approccio all’inesorabile passar del tempo, possono essere interpretati come una filosofia di vita. Orologi “non per tutti” che non hanno il timore di mostrare la propria complessità perché un Richard Mille, al pari di una donna “bel viso, cuore e cervello”, deve essere capito, approfondito, studiato e non solo apprezzato.

Presentato ieri 4 settembre in occasione della 3ª edizione del concorso Chantilly Arts & Élégance Richard Mille, il Richard Mille RM 11-03 cronografo automatico flyback, erede naturale dell’RM011, presenta una cassa tonneau in tre parti. Chiusa da 20 viti a testa scanalata in titanio grado 5, la cassa è disponibile in titanio, oro rosso e oro bianco.

Nell’RM 11-03 si possono osservare numerosi dettagli che richiamano le corse automobilistiche. La corona, in titanio grado 5, s’ispira infatti al disegno dei cerchi e del battistrada degli pneumatici mentre i pulsanti cronografici scanalati, anch’essi in titanio e protetti da carbonio NTPT, richiamano il motivo della pedaliera.

Al suo interno pulsa il movimento automatico RMAC3 con platina e ponti in titanio grado 5 (bilanciere a spirale libera, 28.800 alternanze l’ora, doppio bariletto e 55 ore di autonomia di marcia).

Da evidenziare è il nuovo disegno del rotore a geometria regolabile in titanio grado 5 PVD che trae spunto dalle appendici aerodinamiche che si ritrovano sulle auto di Formula 1. Questa soluzione tecnica, un’esclusiva Richard Mille, consente, grazie alla regolazione su sei possibili posizioni di due alette, micropallinate e smussate, in oro bianco 18 kt che modificano l’inerzia del rotore montato su di un cuscinetto a sfere in ceramica, di adattare la ricarica automatica al livello di attività di chi lo indossa.

L’intero meccanismo può essere ammirato grazie il fondello in vetro zaffiro antiriflesso.

Prezzo: 175.000 euro.