Condividi

FERMIAMO IL TEMPO E FACCIAMONE CIO’ CHE VOGLIAMO! UTILIZZANDO GLI ELEMENTI BASE DEL CRONOGRAFO RICHARD MILLE PRESENTA AL SIHH 2014 UNA COMPLICAZIONE ORIGINALE E CREATIVA, UNA VERA E PROPRIA DANZA DELLE ORE. IL MOVIMENTO E’ OSPITATO IN UNA CASSA DI NUOVO DISEGNO CON LUNETTA RICURVA.

Il Richard Mille RM 63-01 Dizzy Hands è una creazione artistica creata nella forma di un orologio meccanico. Sua ispirazione principale è il poema Le Temps, scritto da Gérard de Nerval, un grande esponente del Romanticismo francese:

Le Temps ne surprend pas le sage ; Mais du Temps le sage se rit,
Car lui seul en connaît l’usage…

(il tempo non sorprende il saggio ; ma del tempo il saggio se la ride,
perché solo lui sa come utilizzarlo).

A prima vista difficile riuscire a scorgere l’originalissima creazione che racchiude questo segnatempo. In ogni dettaglio è inconfondibilmente un Richard Mille. La magia avviene allorché viene premuto il pulsante al centro della corona.

Solo allora inizia uno straordinario balletto: il quadrante, un disco di cristallo con riportati gli indici a numeri romani delle ore, inizia a ruotare con movimento orario e con lui la lancetta delle ore, a velocità differente. Premendo ancora il pulsante questo emozionante intervallo si interrompe e l’orologio torna a segnare esattamente l’ora.

Il movimento, il calibro Richard Mille CRMA3 è stato completamente progettato e sviluppato dagli ingegneri Richard Mille di Les Breuleux. Questi hanno reinventato i principi alla base del cronografo per produrre un risultato semplicemente artistico. Il movimento è posto in essere dalla ruota a colonne. Il martelletto alle ore 3 è responsabile del ritorno alla corretta visualizzazione dell’ora.

Il movimento, meccanico a carica automatica con 35 rubini e 28.800 alternanze l’ora, è alloggiato all’interno di una cassa di nuovo disegno (la prima della gamma Richard Mille con lunetta ricurva) con parte principale in titanio e lunetta e fondello in oro rosso 5N. Ha un diametro di 42,7 mm e uno spessore di 11,7.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.