Condividi

FUORI IN 60 SECONDI. UN APPLAUSO AL NUOVO STRAORDINARIO PERFORMER DEL GIORNO (27 ANNI, DICONO LE FONTI) CHE E’ RIUSCITO AD AZZERARE UNA POVERA MCLAREN P1 POCHI MINUTI DOPO AVERLA RITIRATA DAL CONCESSIONARIO. SEMBRA CHE LA VETTURA FOSSE STATA ACQUISTATA IL GIORNO PRIMA.

Un giovane 27-enne di Dallas, Texas, vince il premio per il primo grave incidente con una McLaren P1. Il  fatto è successo il 26 novembre, lungo una strada a scorrimento veloce, nei pressi di un casello di pagamento pedaggio. La vettura è stata fotografata da un utente di Instagram che ha immediatamente “postato” le foto sul suo account. Nel giro di poche ore lo sfortunato 27enne è diventato protagonista assoluto nella rete e nei principali siti di informazione.

LA RICOSTRUZIONE

Secondo le ricostruzioni, il giovane americano, intorno alle 7:45 del mattino, in compagnia di un amico 24enne, stava percorrendo McKinnon Street ad alta velocità. Erano partiti poco prima dalla sede di Park Place Premier Collection, un venditore generalista di vetture di prestigio. Il pilota della McLaren avrebbe perso il controllo sul bagnato ed è andato a sbattere contro il guard rail. Osservando le immagini, si può senza dubbio concludere che l’impatto sia stato molto violento.

I due passeggeri, soccorsi dall’ambulanza, sono stati immediatamente trasportati al Parkland Hospital e non sarebbero in pericolo di vita. Secondo le poche informazioni circolanti in rete, la supercar ibrida inglese da 916 Cv – 0-100 in 2″8, 350 km/h, 375 esemplari (-1) in tutto il mondo, era stata acquistata il giorno prima.

Fonte: Instagram

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.