Condividi

SENZA PAROLE. L’OROLOGERIA HA MOLTI MODI PER… TOGLIERE IL FIATO: PER ESEMPIO SCHIACCIANDO UN VICTORINOX SWISS ARMY SOTTO UN CARRO ARMATO DA 64 TONNELLATE (SENZA CONSEGUENZE!) O PROPONENDO UN ESCLUSIVISSIMO ZENITH (SOLO 10 ESEMPLARI) CON CASSA DA 60 MM (!!) DI DIAMETRO.

Due marchi che osano svelando due modelli fuori dall’ordinario. Uno punta sull’artigianalità più ricercata, sull’eleganza senza tempo, sulla trasparenza al fine di poter “alzare il sipario” su di un calibro ricco di storia e dalla precisione assoluta mentre l’altro sul suo essere possente e resistente come nessuno mai prima.

ZENITH PILOT TYPE 20 GRAND FEU

La collezione Zenith Pilot Type 20, da quando è stata rivisitata nel 2011, pur rimanendo fedele alle sue origini gioca la carta delle dimensioni importanti in modo che le ore siano libere di spaziare nel tempo.

Lo Zenith Pilot Type 20 Grand Feu (Ref. 04.2420.5011/17.C714), realizzato in un’edizione limitata di soli 10 pezzi, è animato dal calibro El Primero 5011K.

Si tratta di un movimento meccanico a carica manuale ritrovato negli archivi della Manifattura, inciso e cesellato a mano con decorazioni di volute e ghirlande.

Nel 1967, l’Osservatorio di Neuchâtel riconobbe al calibro 5011K il record di cronometria più preciso mai registrato prima. Entrato così nella leggenda, questo movimento meccanico alimentò cronometri marini e orologi da tasca.

Il nuovo Pilot Type 20 Grand Feu è dotato di dispositivi antiurto sull’asse del bilanciere e dello scappamento, di regolazione di precisione e di spirale Breguet autocompensante e antimagnetica.

Composto da 134 componenti, batte al ritmo di 18.000 alternanze l’ora e dichiara un’autonomia di marcia di 48 ore.

Offre le funzioni di ore e minuti al centro con lancetta dei piccoli secondi posizionata alle 9 e l’indicatore della riserva di carica a ore 3.

Grazie alla carrure e al fondello trasparente si può ammirare lo storico meccanismo. Questo è racchiuso in una cassa ricavata da un blocco di vetro zaffiro dal mastodontico diametro di 60 mm (mai prima d’ora, un maestro orologiaio aveva realizzato una cassa-carrure e fondello- in vetro zaffiro di tali dimensioni).

La lunetta, così come le anse e la corona, sono in oro bianco, incise e cesellate a mano. In particolare, la corona, come nella migliore tradizione aeronautica, è sovradimensionata.

Il raffinato quadrante è realizzato in nobile smalto grand feu di colore bianco ed è protetto da vetro zaffiro bombato antiriflesso. I numeri romani, tipicamente sovradimensionati, sono in smalto grand feu di colore nero.

Il cinturino che lo assicura al polso è in morbida pelle di vitello con fibbia ad ardiglione in oro bianco.

VICTORINOX SWISS ARMY INOX

Per il lancio di questo modello, Victorinox Swiss Army ha inventato un nuovo standard di resistenza per un orologio. Comprendendo, in una immensa serie di prove di affaticamento, test inimmaginabili. Da questo studio è nato l’Inox, modello affidabile e robusto oltre ogni immaginazione.

Quest’orologio ha brillantemente superato ben 130 test (quest’anno Victorinox celebra il suo 130° anniversario) al fine di verificarne la sua solidità.

Inox è risultato in grado di:

– Sopportare una caduta da 10 metri sul cemento
– Di uscire indenne da un carico applicato di 64 tonnellate
– Di sopportare agenti corrosivi come benzina, solventi e insetticidi
– Di “sopravvivere” a due ore di lavatrice e a una tempesta di sabbia
– Di resistere a variazioni di temperatura (da -51°C a +71°C )
– Di superare forze di accelerazione e decelerazione di 12G

Quest’orologio, equipaggiato con il movimento svizzero al quarzo Ronda 715, vanta una cassa rinforzata di 43 mm in acciaio inox pensata per resistere a vibrazioni, urti e cambiamenti di temperatura inusuali. La lucidatura dell’acciaio inox conferisce al segnatempo interessanti giochi di luce.

Impermeabile fino a -200 metri, ha un quadrante rivestito da vetro zaffiro antigraffio con triplo trattamento antiriflesso protetto da una lunetta leggermente rialzata.

Il display, che è realizzato in un pezzo unico scolpito e rinforzato da una guarnizione supplementare, mostra indici incisi e lancette di ore e minuti riempite con sostanza luminescente.

Grazie alla barra trasversale che le collega, le anse che lo assicurano al cinturino sono più solide.

Sul rehaut è visibile l’ora militare mentre la finestrella del datario trova posto tra le ore 4 e le ore 5. Il fondello in acciaio inox avvitato.

Disponibile a partire dal prossimo settembre 2014, sarà proposto in 3 varianti colore del quadrante (nero, verde kaki e blu marine) con cinturino abbinato.

Verrà consegnato con un “bumper” che non è altro che una protezione rimovibile composta di silicone e nylon che avvolge la cassa proteggendola.