Condividi

IN CRESCITA. LO STAND SKODA HA UN PACCHETTO DI PROPOSTE PER TUTTI I GUSTI E TUTTE LE SEGMENTAZIONI DEL MERCATO, DALLA PICCOLA CITIGO ALLA GRANDE KODIAQ, PASSANDO PER RAPID E KODIAK. NUOVE VERSIONI PER CONQUISTARE UNA CLIENTELA SEMPRE PIU’ AMPIA

La gamma Skoda per il 2017 cerca la sua perfezione con una serie di presentazioni in ottica di perfezionamento e completamento dell’organizzazione del listino.

SKODA OCTAVIA RS 245 e OCTAVIA SCOUT

La berlina del segmento D, recentemente rinnovata, è proposta nella sua versione più sportiva, la RS 245 da – appunto – 245 cavalli (370 Nm tra 1.600 e 4.300 giri), erogati dal 4 cilindri 2.0 TSI ormai stra-noto. Disponibile con carrozzeria berlina o station wagon (più larga in coda di 38 mm e fornita di cerchi in lega da 19″), è equipaggiata con cambio a doppia frizione DSG a 7 marce su trazione anteriore (con differenziale a controllo elettronico). Dichiara 6″8 sullo 0-100 e tocca 250 km/h di punta velocistica.

La affianca la Octavia “rialzata” in versione “semi-suv”. Si caratterizza per le applicazioni in materiale plastico sul perimetro inferiore di carrozzeria (parafanghi, listelli sottoporta, frontale e coda) ma dispone di un certo potenziale anche su terreni difficili: è rialzata da terra fino a oltre 17,1 centimetri e ha un angolo d’attacco di 14,5°. Sarà in listino con il benzina 1.8 TSI 180 CV (con DSG a 6 marce) e 2.0 TDI da 150 o 184 Cv con cambio meccanico a 6 rapporti o DSG a doppia frizione a 7 marce (di serie sulla 184 Cv).

SKODA KODIAQ SCOUT E SPORTLINE

Il SUV ceco da 470 cm di lunghezza si presenta in versione SCOUT e SPORTLINE (sviluppati sulla versione Ambition).

La Kodiaq Scout è contraddistinta da alcuni elementi di carrozzeria caratterizzanti: protezioni sottoscocca, mancorrenti sul tetto, cornice della calandra, alloggiamento degli specchietti retrovisori esterni e cornici dei cristalli laterali in argento. Di serie ci sono anche i cerchi da 19″ e targhetta identificativa su parafango anteriore e cassettino portaoggetti in abitacolo.

Il suo equipaggiamento di serie comprende: sistema di assistenza off-road, che con la semplice pressione di un tasto modifica, tra l’altro, i sistemi di regolazione elettronica dell’assetto, un pacchetto “rough roads” con protezione sottoscocca e motore, sistema Rear Assist anteriore e posteriore e selezione della modalità di guida (Eco, Comfort, Normal, Sport, Individual, Snow), con cui si può influire su gestione di motore, cambio automatico, servosterzo e climatizzatore.

L’allestimento Sportline (disponibile sia con trazione anteriore, sia integrale), invece, è personalizzata con elementi di colore nero (cornice della calandra, mancorrenti sul tetto, cornici dei vetri e specchi laterali). In aggiunta ci sono lunotto e i cristalli laterali posteriori oscurati (SunSet), listello color argento al di sotto del paraurti posteriore.

La Kodiaq Scout e la Sportline sono disponibili con 4 motori: 1.4 TSI da 150 Cv (trazione integrale, 0-100 in 9″8, 198 km/h, 6,8 l/100 km), 2.0 TSI da 180 Cv (trazione integrale, 0-100 in 8″, 207 km/h, 7,3 l/100 km), 2.0 TDI 150 Cv (trazione integrale, 0-100 in 9″5, 197 km/h, 5,3 l/100 km) e 2.0 TDI da 190 Cv (trazione integrale, 0-100 in 8″9, 219 km/h, 5,7 l/100 km).

SKODA RAPID E RAPID SPACEBACK

Si aggiorna dal punto di vista stilistico e degli allestimenti. Esteticamente si riconosce per il nuovo disegno della parte inferiore del frontale e dei fari fendinebbia e, sulla versione style, per un nuovo listello cromato che li collega visivamente. In coda sono ora utilizzati fari con coperture sfumate in nero.

Gli interni sono aggiornati con nuovi inserti per decorare gli interni delle porte, bocchette d’aerazione ridisegnate a partire dalla versione Ambition, la strumentazione e la plancetta del climatizzatore. L’allestimento sportivo Rapid Monte Carlo (disponibile anche sulla versione Spaceback) è personalizzato con luci posteriori a led e, all’interno, cornici cromate sui diffusori d’aria.

Sulla Rapid debutta il motore 3 cilindri turbo 1.0 TSI con due livelli di potenza: 95 e 110 Cv. Le altre motorizzazioni sono il 1.4 TSI da 125 Cv e, per le versioni a gasolio, 1.4 TDI da 90 Cv e 1.6 TDI da 116 Cv.

SKODA CITIGO

si presenta a Ginevra in veste aggiornata (è più lunga di 34 mm), con nuovo frontale e interni rivisitati. La city car, disponibile a richiesta in versione tre e cinque porte, presenta frontale completamente ridisegnato con nuovo cofano motore, calandra del radiatore ridisegnata, paraurti modificato e nuovi fendinebbia. I gruppi ottici anteriori sono dotati di luci diurne a LED (di serie per Ambition, Style e Monte Carlo, a richiesta per Active). In coda si segnalano nuovi fari con finitura brunita. All’interno è stata ridisegnata la strumentazione (si può scegliere tra due tipologie).

La gamma motori si articola in un’unica motorizzazione, il 3 cilindri 1.0, con 60, 75 o 68 Cv (quest’ultimo con alimentazione bifuel benzina e metano).

A listino entra anche la versione Monte Carlo con assetto ribassato, cerchi in lega da 15″, particolari in colore nero, spoiler anteriore e posteriore.

SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2017

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2017

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.