Condividi

LA QUESTIONE SI FA SCOTTANTE. UN’ALTRA TESLA MODEL S VA A FUOCO. LUNGO UN’AUTOSTRADA NEI PRESSI DI UNA CITTADINA DEL TENNESSEE, A 4 CHILOMETRI DALLO STABILIMENTO DI PRODUZIONE DELLA NISSAN LEAF, UN AUTOMOBILISTA COLPISCE (FORSE IN MODO VIOLENTO) UN OGGETTO METALLICO. LA MACCHINA PRENDE FUOCO.

Il sito web Tesla Motors Club riporta che nei pressi della città di Smyrna (Tennessee), guarda caso dove Nissan produce la Leaf, un altro esemplare della Tesla Model S è andato a fuoco. Il proprietario della macchina, Juris Shibayama di Murfreesboro (Tennessee) non ha subito conseguenze.

L’incendio è avvenuto in conseguenza di un incidente in cui l’auto è stata coinvolta. Secondo la Polizia Stradale dello Stato del Tennessee, è possibile che la vettura, mentre si trovava in autostrada, abbia urtato un oggetto metallico presente sull’asfalto (la carrozzeria presenta danni da impatto) e, per cause ancora da accertare, si sia sviluppato un incendio.

La Polizia non è stata in grado di quantificare la velocità della Model S al momento dell’accaduto. Il pilota, comunque, è riuscito a fermarsi e a uscire dalla macchina indenne.

GLI ALTRI EPISODI

Il primo incidente con incendio a danno di una Tesla Model S era avvenuto lo scorso 1 ottobre. La vettura, in questo caso, aveva colpito un pezzo metallico e questo aveva sfondato la paratia di protezione delle batterie. mandando l’auto a fuoco.

Come, infatti, ha in seguito dichiarato la National Highway Traffic Safety Administration, l’incidente non è stato provocato da un difetto della macchina.

Il secondo è avvenuto verso la fine del mese in Messico. Secondo le testimonianze, il pilota della Model S è uscito di strada in una rotonda, ha colpito un muro e, quindi, un albero.

OCCHIO ALLE AZIONI

Dall’inizio di questi eventi il titolo Tesla quotato alla Borsa di New York ha perso, fino a oggi, il 26% del suo valore.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.